Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Rubriche Salvatore Borsellino Salvatore Borsellino: 'Il 27 maggio a Palermo, le aule di Giustizia un luogo sacro'

Salvatore Borsellino

Salvatore Borsellino: 'Il 27 maggio a Palermo, le aule di Giustizia un luogo sacro'

borsellino-viaamelio-c-giannini-di Salvatore Borsellino - 26 maggio 2013
Lunedì 27 maggio presso l'aula bunker del carcere di Pagliarelli, a Palermo, si aprirà il processo per attentato al corpo politico dello Stato nel quale mi sono costituito parte civile come legale rappresentante del Movimento delle Agende Rosse. Per la prima volta rappresentanti delle Istituzioni,pezzi dello Stato, siedono sul banco degli imputati insieme ad altri imputati, rappresentanti di quella criminalità organizzata con la quale hanno pensato di potere organizzare quella scellerata trattativa Stato-mafia che ha avuto come effetto quello di accelerare l'esecuzione della condanna a morte di Paolo Borsellino e di fare concepire in seguito l'esecuzione di quegli attentati che seminarono morte e distruzione in Via dei Georgofili a Firenze e in via Palestro a Milano.
Io sarò presente in aula con il mio avvocato Fabio Repici che già mi assiste nel processo denominato Borsellino Quater che si svolge a Caltanissetta.
Prima della apertura della udienza preliminare del processo che avrà luogo lunedì, abbiamo manifestato con le nostre Agende Rosse e i nostri striscioni per fare sentire il nostro appoggio e la nostra vicinanza ai magistrati che per istruire questo processo hanno subito ogni sorta di attacchi e hanno rischiato e continuano a rischiare la loro vita e quella dei loro familiari.

La fase preliminare del processo si è conclusa con successo, ora ha inizio un'altra fase che deve svolgersi esclusivamente dentro le aule di Giustizia.
Oggi la maniera più giusta di manifestare il nostro sostegno a questi magistrati e la nostra sete di Verità e di Giustizia è quello di partecipare con la sola nostra presenza, in silenzio e senza simboli di alcun tipo, allo svolgimento del processo.
Le aule di Giustizia sono un luogo sacro e come tali vanno rispettate. Non confondiamoci in alcun modo con chi, in un altro palazzo di Giustizia, a Milano, ha osato profanare quelle aule.

Tratto da: 19luglio1992.com

Foto © Castolo Giannini

Le recensioni di AntimafiaDuemila

UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


UN EROE BORGHESE

UN EROE BORGHESE

by Corrado Stajano

L'Italia degli anni settanta è l'Italia della loggia...

ECONOMIA DROGATA

ECONOMIA DROGATA

by Giorgio Malfatti di Monte Tretto

La criminalità organizzata dedita al narcotraffico ha portato...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa