Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Rubriche Nicola Tranfaglia Emorragia della carta stampata e la grande vitalità dei nuovi device

Nicola Tranfaglia

Emorragia della carta stampata e la grande vitalità dei nuovi device

le prime pagine dei giornalidi Nicola Tranfaglia
E’ tempo di tentare un bilancio che riguarda il ruolo della comunicazione e dei media nel nostro Paese.
Lo strumento televisivo rimane in testa nella classifica degli italiani. I telespettatori sono il 96,7% della popolazione e aumenta l’abitudine a guardare la tv attraverso i nuovi device: quest’anno più 1,9 per cento di utenza rispetto agli anni precedenti per la webtv; +4,8 % per la tv mobile, mentre le tv satellitari si attestano intorno al 42,4% e il 10 per cento degli italiani usa la smart tv che si può connettere alla rete. Anche per la radio si conferma una larghissima diffusione di massa (l’utenza complessiva corrisponde all’83,9% degli italiani) con l’ascolto dei telefoni cellulari (+2%) e via internet (+2%) ancora in ascesa. In effetti i menù di internet continuano ad aumentare (+7.4%) raggiungendo una penetrazione dl 70,9% della popolazione italiana.

Le connessioni mobili mostrano una grande vitalità con gli smartphone forti di una crescita a quattro cifre (+12,9%) che li porta oggi ad essere impegnati regolarmente da oltre la metà degli italiani (il 52,8%) e i tablet praticamente raddoppiano la loro diffusione  e diventano di uso comune per un italiano su quattro.

Aumenta ancora la presenza degli italiani sui social network  che vedono primeggiare Facebook frequentato dal 50,3% dell’intera popolazione e addirittura dal 77,4% dei giovani under 30 mentre YouTube raggiunge il 42 % di utenti(il 72,5% tra i giovani e il 10,1% degli italiani usa Twitter.
Al tempo stesso non si inverte  il ciclo negativo per la carta stampata che non riesce ad arginare le perdite di lettori: -1,6% per i quotidiani(che hanno perso in un decennio più di un milione di copie), -11,4% per la free press, stabili ma con scarsa diffusione media settimanali e mensili, mentre sono in crescita i contatti dei quotidiani online (+2,6%) e degli altri portali web per l’informazione (+4,9%):
Non è favorevole l’andamento dei libri (-0,7%).gli italiani che ne hanno letto almeno uno nell’ultimo anno sono solo il 51,4% del totale e gli e-book contano su una utenza ancora limitata al 8,9%(per quanto in crescita +3,7%).

Abissali sono le distante tra i giovani e gli anziani.

Tra i giovani la quota di utenti della rete arriva al 91,9% mentre si ferma al 267,8% tra gli anziani. IL 77,4% dei primi è iscritto a Facebook contro appena il 14,3% degli over 65. Il 72,5% dei giovani usa Youtube come fa solo il 6,6& degli ultrasessantacinquenni. I giovani che guardano la tv via web(il 40,7%) sono un multiplo significativo degli anziani che fanno altrettanto (il 7,1%). IL 40,3 % dei primi ascolta ascolta la radio accanto il telefono cellulare, dieci volte più dei secondi (4,1%). E mentre un giovane su tre (il 36,6%) ha già un tablet, solo il 6% degli anziani lo usa.
30 giugno 2016

Tratto da: articolo21.org

Le recensioni di AntimafiaDuemila

UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


UN EROE BORGHESE

UN EROE BORGHESE

by Corrado Stajano

L'Italia degli anni settanta è l'Italia della loggia...

ECONOMIA DROGATA

ECONOMIA DROGATA

by Giorgio Malfatti di Monte Tretto

La criminalità organizzata dedita al narcotraffico ha portato...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa