Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Rubriche Giulietto Chiesa Gentiloni mostra i denti. Vietato sottovalutare

Giulietto Chiesa

Gentiloni mostra i denti. Vietato sottovalutare

gentiloni minniti riunionedi Giulietto Chiesa
Si potrà impedire, in via amministrativa, ai cittadini, di fruire di questo o quel contenuto presente in Rete. In base a quale criterio? Non è chiaro. Il criterio sarà il 'loro"'

GENTILONI MOSTRA I DENTI. (E ciascuno pensa ai fatti propri, inclusi quelli che saranno colpiti)
Sta passando in Parlamento una legge che autorizzerà l'Agcom (autorità per le garanzie nelle telecomunicazioni) a "intervenire" nelle comunicazioni elettroniche di tutti i cittadini italiani.
Che significa "intervenire"? Significa che si potrà impedire, in via amministrativa, ai cittadini, di fruire di questo o quel contenuto presente in Rete. In base a quale criterio?
Non è chiaro. Il criterio sarà il "loro".
Intanto ti chiudono il contenuto. Poi si vedrà. Strumenti di difesa? Non è chiaro. Da chi è venuta l'idea? Ma naturalmente "ce lo chiede l'Europa".
Il panorama delle nostre libertà si va restringendo, di giorno in giorno. Ma gli attivisti in Rete, inclusi i più importanti blogger, non hanno ancora raccolto l'appello del WAC (Web Activists Community) per una risposta comune all'aggressione dei poteri contro la libertà in Rete.
Mi verrebbe da dire: di che vi lamentate, amici, se poi vi colpiscono ad uno ad uno? Non è ancora abbastanza chiaro che non è possibile alcuna difesa individuale contro un attacco dei Poteri?
E - seconda domanda - dov'è il Movimento 5 Stelle? Loro sono in Parlamento. Ed essendo in minoranza, dovrebbero chiamare il paese alla protesta. Finora non l'hanno fatto.

Tratto da: megachip.globalist.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa