Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Giulietto Chiesa

Sul coro dell'Armata Rossa la vendetta (annunciata) per la sconfitta in Siria

NEWS 261741di Giulietto Chiesa - Video
Non ho prove, ma abbattere il coro dell'Armata Rossa è colpire al cuore i sentimenti di milioni di persone. È molto più che terrorizzare la popolazione civile.

Non ho, ovviamente, nessuna prova. E aspetterò, come tutti, i risultati dell'inchiesta. Ma non credo all'ipotesi di un guasto, o di un errore del pilota.
L'aereo era un antico Tupolev 154, è vero. Ma quando a viaggiare sono passeggeri di grande importanza e significato, i controlli sono rigorosissimi.
Abbattere il coro dell'Armata Rossa significa colpire al cuore i sentimenti di decine di milioni di persone.
È molto più che terrorizzare la popolazione civile.
Per questo penso che qualcuno dei servizi segreti dell'Occidente abbia fatto i suoi conti.
Siamo in guerra contro la Russia. Lo siamo senza averlo deciso, senza nemmeno saperlo. Ma ci sono eserciti che si muovono, in segreto. E che non ammettono di poter essere sfidati.
Avevano promesso una reazione, dopo Aleppo. Questa ha tutta l'aria di una risposta feroce.
È un segnale. Non sarà rivendicato da nessuno.

LE IMMAGINI DEL FLASH MOB DELL'ARMATA ROSSA ALLA METROPOLITANA DI MOSCA NEL 2013



Tratto da: megachip.globalist.it

Foto © Sputnik/ Vladimir Vyatkin