Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Rubriche Giulietto Chiesa Fermare i mandanti (e i mandanti sono anche in Occidente)

Giulietto Chiesa

Fermare i mandanti (e i mandanti sono anche in Occidente)

1398703di Giulietto Chiesa
Il terrorismo lo si ferma cambiando la politica dell’Occidente (e di Israele) verso il mondo arabo. Altrimenti saranno i popoli europei a pagare

"Dobbiamo essere pronti a cedere una parte delle nostre libertà". Cosi ha detto ieri il procuratore della lotta al terrorismo Roberti. Affermazione sincera e grave.

La questione non riguarda solo Parigi (chi lo pensa è un illuso). Da Parigi 14/11 comincia una nuova fase della storia europea, in cui molte delle caratteristiche della vita di milioni di cittadini dovranno essere cambiate bruscamente.

È la guerra, anche se è una guerra diversa da quella che ci si aspettava. E anche la guerra più grande, che si avvicina, sarà diversa da quella che ci immaginiamo.

Certo anche l'Italia è a rischio. Il giubileo sarà occasione di incontri di massa, di raduni, di preghiera collettiva.

Ci vorrà dunque molta vigilanza e molta attenzione, non solo degli organi di polizia, ma anche dei cittadini.

Ma bisogna non guardare l'apparenza e pensare che tutto ciò che si vede sia vero. L'estremismo islamico è ciò che si vede. Ma non spiega nulla. Non è con l'estremismo islamico che si è costruito un esercito — il cosiddetto ISIL — di 70mila uomini. Ci vogliono risorse equivalenti a quelle di uno stato per creare una tale potenza di fuoco, per formare decine di migliaia di combattenti, e per spedirli in ogni parte del mondo.

Dunque ciò che si vede è una parte, solo una parte, della realtà. Stupisce che i poteri europei non lo dicano. Forse perché essi sanno perfettamente che chi guida questa macchina del terrore è lo stesso che l'ha formata. Ed è una specie di "spectre" (l'ultima edizione della serie di James Bond riempie le sale italiane in questi giorni) in cui Stati islamici (alleati dell'Occidente) coesistono con i servizi segreti dell'Occidente, a cominciare da quelli francesi, che dovrebbero vigilare sulla sicurezza dei francesi.

Dunque bisogna concentrare l'attenzione su questa "spectre", che è in gran parte occidentale, cioè che viene dall'Europa e dagli Stati Uniti. Sono loro che hanno creato il disastro libico, e quello egiziano, tunisino, yemenita, iracheno. La guerra siriana è stata voluta dall'Occidente. Dunque tutto questo disastro è opera anche dell'Occidente. Adesso Francois Hollande bombarda, per rappresaglia la capitale del Daesh. Ma non servirà a nulla se la Francia non cesserà di aiutare i ribelli siriani che vogliono abbattere il regime di Bashar el Assad. E se la stessa cosa non faranno Stati Uniti, Gran Bretagna, Turchia (ecco un alleato della Nato che è stato decisivo nel costruire e favorire Daesh).

In una parola: il terrorismo lo si ferma cambiando la politica dell'Occidente (e di Israele) verso il mondo arabo. Altrimenti saranno i popoli europei a pagare. C'è un esercito immenso di giovani che possono essere assoldati, che sono pronti a morire per uccidere. Bisogna fermare la mano di chi li paga.

Tratto da: it.sputniknews.com

Foto © AP Photo/ Militant website via AP, File

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa