Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Rubriche Giorgio Bongiovanni La fialetta "maledetta" di Collin Powell

Giorgio Bongiovanni

La fialetta "maledetta" di Collin Powell

colin powellPovera America bugiarda
di Giorgio Bongiovanni - Video 
Quando l’Iraq ammise finalmente di avere queste armi [biologiche] nel 1995, le quantità erano grandi. Meno di un cucchiaino di antrace in polvere, un po’ meno di questa quantità [disse mostrando la fiala] – questo è più o meno un cucchiaino – meno di un cucchiaino di antrace in polvere in una busta fece chiudere il Senato degli Stati Uniti nell’autunno del 2001.
Molte centinaia di persone furono costrette a ricevere cure mediche di emergenza e due impiegati degli uffici postali furono uccisi solo a causa di questa quantità, più o meno, chiusa dentro una busta”. Con queste drammatiche parole, il 5 febbraio 2003, Collin Powell, allora segretario di Stato degli Stati Uniti d’America, intervenne al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite parlando di un “grosso faldone dei servizi segreti sulle armi biologiche dell’Iraq” e di laboratori mobili per la produzione di quelle armi, di testimonianze. Powell disse anche che l’Iraq avrebbe potuto produrre circa 25 mila litri di antrace, secondo quanto dicevano gli ispettori delle Nazioni Unite. 
Un discorso divenuto famoso per la presenza di quella filetta contenente polvere bianca, agitata come la prova Regina per giustificare l’invasione in Iraq. Un conflitto che ha “prodotto” 500.000 morti civili ed un milione di dispersi. Una prova che poi si scoprì essere falsa. Quelle informazioni diffuse davanti ai membri del Consiglio di sicurezza erano false e in Iraq non esistevano laboratori mobili né enormi arsenali di armi di distruzione di massa.
Oggi, nel 2017, l’America si dimostra ancora una volta bugiarda. Ma non l’America del popolo, degli intellettuali o dei grandi scienziati ma quella del Potere. Quella del Presidente Donald Trump è l’America bugiarda, così come bugiarda è la Corea del Nord di Kim Jong-un. L’essere bugiardo è dato dall’interesse economico, del denaro sporco ed oggi questi potenti vogliono inventarsi una nuova guerra e per questo sono capaci di tutto. E per la prima volta si parla anche di un possibile utilizzo di armi nucleari capaci di distruggere un intero Pianeta e causare centinaia di milioni di morti, se non miliardi. Ciò che sta avvenendo è molto grave e Giulietto Chiesa spiega il significato politico. Fino a che punto si spingerà questa follia basata sulle menzogne americane? Per questo si deve dire “basta” alle sporche bugie dell’America per la guerra.

Giulietto Chiesa: "Come Funziona Il Mainstream"
20170814 video giulietto chiesa

Video tratto da
pandoratv.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa