Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Libri
Categoria: Cultura
Editore: Nuovi Mondi Media
Pagine: 380
Prezzo: € 19,50
ISBN: 978-88-89091-55-5
Anno: 2009
Visite: 1718

Recensione

 

Come ogni anno, Censura raccoglie le notizie cheavrebbero dovuto occupare le prime pagine di tutti i giornali etelegiornali del mondo e che, invece, sono letteralmente escrupolosamente “scomparse”.
Ecco qualche esempio:
•L’industria dell’energia e delle armi nucleari e gli enti governativiche sovrintendono alle attività nucleari stanno operando affinchégrandi quantità di terreni e materiali contaminati dalla radioattivitàvengano riclassificati come “non radioattivi”. Non vogliono infattipagare per isolare le scorie – che comprendono metallo, cemento,asfalto, plastica, terreni, attrezzature ed edifici – e hanno deciso diinviarle nei siti di stoccaggio ordinari o persino di riciclarle ascopo commerciale, col rischio che finiscano in oggetti di usoquotidiano.
• Oggi nel mondoesistono 27 milioni di schiavi, una cifra senza precedenti. Ilcommercio di esseri umani contende al traffico di droga e alcontrabbando d’armi il triste primato di principale attività criminaledel pianeta.
•L’addestramento segreto degli eserciti e della polizia latinoamericana,che un tempo avveniva nelle famigerate Scuole delle Americhe, è statodecentrato e sono nate le ILEA (International Law Enforcement Academy).Ci sono ILEA a Budapest, a Bangkok, a Gaborone, in Botswana; e aRoswell, in New Mexico. E ovviamente ci sono ILEA sparse in tuttal’America Latina. Qui, protetti dall’immunità alle accuse di criminicontro l’umanità, ogni anno 1.500 ufficiali apprendono presunti metodi“anti-terrorismo”, tra cui la tortura e le tecniche di esecuzione.
•L’indipendenza del Kosovo dalla Serbia non porterà né indipendenza néqualsivoglia forma di autogoverno. L’Unione Europea ha inviato nellaregione 1.800 figure specializzate per contribuire alla nascita delleistituzioni del nuovo Kosovo. Al contempo la KFOR, la forza NATO distanza nella regione, dispone di 16.000 soldati con completa sovranità.L’unica grande costruzione finora realizzata è stata Camp Bondsteel, lapiù grande base militare americana d’Europa.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa