Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Sommari

Sommario Anno XIV Numero 1 - 2014 N70 (Supplemento)

! I Quaderni di ANTIMAFIADuemila !

suppl-amduemila-n70Disponibile nelle edicole della Sicilia a partire dalla metà di Maggio (2014) e scaricabile in
PDF!

Info
acquisti e abbonamenti

LEGGI TUTTO...



TRATTATIVA ILLEGITTIMA

Cari lettori,
in questo numero speciale di ANTIMAFIADuemila abbiamo voluto raccogliere alcuni tra i migliori articoli pubblicati recentemente sul nostro sito antimafiaduemila.com.
Da sempre il “problema” di Internet è quello legato all’estrema rapidità di veicolare una infinita quantità di notizie che finiscono per essere metabolizzate troppo velocemente senza che resti una traccia tangibile. A fronte di ciò abbiamo volutamente messo su carta diverse analisi, commenti e ricostruzioni giornalistiche sui principali temi affrontati in queste ultime settimane: dalla storia del pm Nino Di Matteo, già condannato a morte dalla mafia (e dallo Stato?), fino al mancato incontro tra il ministro dell’Interno Angelino Alfano e il fratello di Paolo Borsellino, Salvatore, per discutere del “bomb-jammer” destinato allo stesso Di Matteo.
In questo numero troverete inoltre le rivelazioni di Totò Riina, emerse recentemente in alcune intercettazioni ambientali, che aprono un nuovo scenario sulla possibilità che l’autobomba di via D’Amelio possa essere stata collegata al citofono di casa Borsellino; avrete ugualmente l’opportunità di leggere la richiesta di verità sul “protocollo farfalla” formulata dall’On. Claudio Fava. Troverete inoltre l’analisi dell’ex pm Antonio Ingroia sulla trattativa tra Stato e mafia “che ha salvato la casta dei politici”, definita invece “legittima” dal giurista palermitano Giovanni Fiandaca.
Ed è proprio su questa ignobile trattativa che è stata focalizzata la nostra attenzione attraverso le ricostruzioni di collaboratori di giustizia come Gaspare Spatuzza, testimone oculare della presenza di un uomo delle istituzioni nel momento in cui la fiat 126 destinata alla strage di via D’Amelio veniva riempita di esplosivo; allo stesso modo daremo risalto alla testimonianza del pentito Salvatore Cancemi (deceduto nel 2011), le cui inquietanti dichiarazioni, citate da Totò Riina in altre intercettazioni ambientali, hanno riacceso i riflettori sui mandanti esterni delle stragi del ’92 e del ’93.
In queste pagine troverete l’analisi, magistralmente firmata dalla penna del giornalista e scrittore Saverio Lodato, sul “patto con il Diavolo” stipulato sulla pelle di tanti innocenti da quelle “menti raffinatissime” di cui parlava Giovanni Falcone.
E molto altro ancora...
Buona lettura!

editoriale
Trattativa illegittima
di Giorgio Bongiovanni

La vera storia del giudice Di Matteo
di Giorgio Bongiovanni e Anna Petrozzi

Il patto con il Diavolo
di Saverio Lodato

Trattativa Stato-mafia: gioco sporco!
di Giorgio Bongiovanni e Lorenzo Baldo

Stato-Mafia: l’inaccettabilità di una trattativa illegittima
di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza

L’autobomba di via D’Amelio collegata al citofono? “Borsellino si futtiu sulu”, assicura Riina
di Giorgio Bongiovanni e Lorenzo Baldo

Ingroia: “Lo Stato ha trattato con la mafia per difendere la casta”
di Giorgio Bongiovanni e Lorenzo Baldo

Claudio Fava: “Ora voglio la verità sul ‘protocollo farfalla’”
di Giorgio Bongiovanni

Mafia e Stato, Riina a Cancemi: “Se quelli lo sanno è finita...”
di Giorgio Bongiovanni e Lorenzo Baldo

Riina, lo Stato e l’informazione: non vedo, non sento, non parlo
di Saverio Lodato

Papa Francesco ai mafiosi: “convertitevi!”
di Lorenzo Baldo

Spatuzza: “Graviano disse che con Berlusconi e Dell’Utri c’avevamo il Paese nelle mani”
di Aaron Pettinari, Miriam Cuccu e Francesca Mondin


ACQUISTA IL NUOVO NUMERO DI ANTIMAFIADuemila: Clicca qui!