Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Terzo Millennio Estero Presunto figlio di Stroessner reclama eredità, tribunale accetta riesumazione della salma

Terzo Millennio

Presunto figlio di Stroessner reclama eredità, tribunale accetta riesumazione della salma

di AMDuemila
Il corpo dell'ex dittatore paraguaiano sarà riportato alla luce per un test del DNA
Indignazione tra i familiari dei desaparecidos

La salma del dittatore del Paraguay Alfredo Stroessner sarà riesumata. A deciderlo è stata la Corte Suprema di Giustizia brasiliana (STJ) che ne ha autorizzato l'esumazione. La STJ ha risposto alla richiesta di Enrique Alfredo Fleitas, un paraguaiano che sostiene di essere il figlio dell'amante di Stroessner, Michele Fleitas se non altro per riscuotere i 20 milioni di eredità che gli spetterebbero se venisse accertata la sua legittima discendenza tramite esame del Dna che il presunto figlio di Stroussner ha richiesto. Stroessner, salito al potere sull'onda di un colpo di Stato, è rimasto saldamente in carica in Paraguay dal 1954 al 1989: il secondo mandato più lungo della storia del Latino America dopo quello di Fidel Castro. In quei 35 anni il dittatore ha imposto un regime sanguinario alla popolazione con leggi marziali perseguitando intellettuali, attivisti e dissidenti politici. Una campagna di repressione inserita, insieme a quella di altri dittatori del Cono Sud dell'America Latina, nel "Piano Condor" della CIA.
Oltre 20 mila sarebbero stati gli oppositori torturati dagli uomini di Stroessner, circa 4 mila quelli assassinati e oltre 336 quelli fatte sparire, i così detti "desaparecidos". Nel 1989 venne destituito a sua volta da un altro generale, Andrés Rodríguez Pedotti. Alfredo Stroessner si rifugiò quindi in Brasile dove si ritrovarono al tempo molti dei gerarchi delle dittature sudamericane. Qui Stroessner trascorse un esilio dorato fino al 2006, anno in cui morì nella capitale, Brasilia, all'età di 93 anni. Ora il suo corpo verrà riportato in superficie per essere sottoposto ad esame del DNA e verificare se Enrique Alfred Fleitas è veramente suo figlio e quindi se avrà o meno diritto di poter accedere a una parte dell'eredità stimata in 3 miliardi di euro con buona pace per i familiari dei desaparecidos. A nulla infatti hanno portato le varie denunce di decine di vittime della repressione, che chiedono tra l’altro che il denaro di Stroessner venga restituito al popolo paraguaiano a cui il dittatore li ha sottratti durante il regime.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa