Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Terzo Millennio Estero Arrestato l'assassino dei tre marinai, era un ex collega

Terzo Millennio

Arrestato l'assassino dei tre marinai, era un ex collega

di Jean Georges Almendras
È un tiratore esperto e tossicodipendente che si è recato al posto di guardia per rubare armi

Il furto di tre pistole automatiche è stato il motivo principale del triplice omicidio dei marinai della Marina Nazionale al posto di guardia della Fortezza del Cerro, secondo quanto hanno rivelato le prime indagini della polizia. Il triplice assassino è un ex marinaio (collega delle vittime), di 26 anni di età (ed esperto tiratore) già arrestato nella zona del Cerro insieme a una coppia che risiedeva in un'abitazione che fungeva da punto vendita di pasta base.
L’assassino ha agito sui suoi tre ex colleghi, in preda dell'assuefazione alla pasta base, rendendosi responsabile di un fatto criminale che ha scosso e commosso non solo il governo di Luis Lacalle Pou, bensì tutta la società uruguaiana testimone del degrado a cui si può ridurre una persona dipendente della pasta base. Ora saranno il pubblico ministero Mirta Moreira e il giudice tre marinai assassinati fortezza del cerrodi turno ad occuparsi del procedimento processuale a carico del marinaio disertore.
Le indagini della polizia proseguono per ratificare ogni aspetto del triplo fatto di sangue e definire il grado di partecipazione della coppia arrestata insieme all'ex marinaio.
Nell'abitazione perquisita dalla polizia è stata trovata una pistola delle vittime e tre caricatori completi; non sono state rinvenute le altre due, che si presume siano state vendute nel sottomondo della malavita. Le autorità stanno appunto lavorando per recuperarle.

Foto di copertina: www.elpais.com.uy / Darwin Borrelli

Foto 2: www.resumenlatinoamercano.org

ARTICOLI CORRELATI

Uruguay: tre marinai assassinati a colpi di pistola. Erano in un posto di guardia

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa