Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Terzo Millennio Ambiente Fukushima, livello record di radiazioni nel reattore: letali anche dopo una breve esposizione

Terzo Millennio

Fukushima, livello record di radiazioni nel reattore: letali anche dopo una breve esposizione

fukushima rifiuti c gettyda rainews.it
Solo i robot possono entrare nel reattore numero 2 della centrale nucleare di Fukushima dove è stato rilevato un livello record di radiazioni letali per l'uomo: "livello inimmaginabile", dicono gli esperti

Un livello record di radiazioni è stato rilevato all'interno del reattore numero 2 della centrale nucleare di Fukushima Daichi, attualmente in fase di smantellamento. Secondo la Tokyo Electric Power (Tepco), le rilevazioni hanno raggiunto i 530 sievert all'ora, una misurazione talmente alta da essere letale agli esseri umani anche dopo una breve esposizione. Tepco ha spiegato che una falla di circa un metro quadro è stata rinvenuta lungo una grata metallica sotto il contenitore a pressione del reattore, un danno probabilmente causato dal combustibile esausto rilasciato dal contenitore.

La nuova misurazione è stata giudicata dagli specialisti come 'inimmaginabile', e supera di gran lunga il livello di 73 sieverts all'ora raggiunto precedentemente all'interno del reattore. Secondo l'Istituto giapponese di Scienze Radiologiche un'esposizione di 4 sievert ucciderebbe una persona su 2. Essere esposti a 1.000 millisieverts - che equivale a 1 sievert - potrebbe condurre a impotenza, perdita di capelli e delle cataratte. L'esposizione a 100 millisieverts, sempre secondo gli esperti, incrementa il rischio di cancro.

La recente scoperta della Tepco evidenzia le difficoltà estreme in cui si muove l'operatore nel rimuovere i detriti del combustibile nucleare contenuto nelle vasche di contenimento all'interno dei reattori. La Tecpo avrebbe dovuto iniziare nelle prossime settimane i test di rilevazione con un robot comandato a distanza, ma la recente scoperta e l'attuale livello di radiazioni non consentirebbe alla macchina di operare per più di 2 ore, prima di venire distrutta dalle emissioni, come già accaduto nel 2015. Queste difficoltà, oltre a rallentare le operazioni di bonifica, contribuiscono a far lievitare i costi, raddoppiati rispetto alle stime iniziali. Si parla della cifra record di 170 miliardi di euro, 40 solo per la decontaminazione dell'area.

La catastrofe di Fukushima, avvenuta l'11 marzo 2011, dopo un terremoto di magnitudo 9 e il conseguente tsunami, ha provocato la fusione dei noccioli dei reattori 1, 2 e 3, il peggior incidente nucleare dopo quello di Chernobyl, in Ucraina, del 1986. Ancora oggi, non si conoscono le reali condizioni del combustibile esausto localizzato fuori dalla struttura di contenimento primaria del reattore, per via dell'alto livello di radiazioni presenti. Dal 2011 ad oggi solo il 13% degli abitanti di cinque villaggi della zona sono tornati nelle loro case.

Tratto da: rainews.it

Foto © Getty

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa