Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Terzo Millennio Ambiente Himalaya, nel ghiacciaio un lago-bomba rischia di "esplodere" e seminare morte

Terzo Millennio

Himalaya, nel ghiacciaio un lago-bomba rischia di "esplodere" e seminare morte

lago-ghiacciaio-web11 febbraio 2013
New Delhi.
Allarme sulla catena dell'Himalaya. C'è un lago - formatosi negli anni in un ghiacciaio nella parte della cordigliera dell'Himalaya che si trova nello Stato indiano del Sikkim - che "ha un'alta probabilità di rompersi" e quindi di creare devastazioni enormi nelle vallate sottostanti. Citando l'opinione di scienziati indiani del Centro nazionale di prevenzione anticipata (Nrsc) di Hyderabad, formatasi su studi satellitari e pubblicata nell'ultimo numero della rivista Current Science, l'agenzia di stampa IANS spiega che dati forniti da satelliti hanno rivelato che un lago si è formato nella propaggine del ghiacciaio South Lhonak a 7.000 metri di quota. L'aspetto più preoccupante, rilevato dall'analisi dei dati, è che potrebbe esservi un disastro nelle vallate sottostanti se i suoi argini, formati da terra non compatta e detriti, dovessero rompersi.

Nello studio pubblicato dal ricercatore Babu Govindha Raj e dai suoi collaboratori si precisa che il lago ha una ampiezza di 630 metri ed una profondità di 20, copre una superficie di 98,7 ettari e contiene circa 19,7 miliardi di litri d'acqua. Dopo aver sottolineato che si tratta solo di uno studio preliminare e che per confermare l'ipotesi dovranno essere realizzate ulteriori ricerche sul terreno, Raj scrive che una improvvisa esplosione "potrebbe creare inondazioni devastanti nella zona sottostante", indicando che le probabilità che questo avvenga "sono molto alte".

Tratto da: repubblica.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa