Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Terzo Millennio Ambiente Amianto a Pasquasia. Al via il processo

Terzo Millennio

Amianto a Pasquasia. Al via il processo

Amianto a Pasquasia Al via il processoda livesicilia.it - 20 maggio 2012
Al via il processo a Pasquale La Rosa, il consegnatario della miniera. Secondo l'accusa avrebbe messo a rischio l'incolumità degli ennesi non smaltendo l'amianto.


È accusato di non aver fatto niente per evitare che polveri e fibre contenenti amianto si disperdessero nella miniera di Pasquasia.
La conseguenza, secondo l'accusa, è un pericolo per la salute degli ennesi. Si apre il processo a Pasquale La Rosa, 57 anni, ex consegnatario della miniera: davanti al tribunale collegiale di Enna, presieduto da Vittorio Giuseppe La Placa, il funzionario – difeso dall'avvocato Marzia Maniscalco – deve rispondere di tre capi di imputazione, in un processo nel quale si è costituito parte civile anche il ministero dell'Ambiente, assistito da Salvatore Faraci.

Ammesse tutte le prove richieste dalle parti. L'accusa, sostenuta dal pm Francesco Rio, addebita a La Rosa la colpa di non aver provveduto alla rimozione e allo smaltimento di cumuli di cemento amianto e di non avere eliminato fusti, bidoni e sacchi di rifiuti che si trovavano in due capannoni. Atti dovuti, secondo la procura, senza bisogno che nessuno lo imponesse al funzionario. Oltre a questa accusa, a La Rosa viene addebitato lo stoccaggio abusivo di fusti, bidni e sacchi e di aver messo a rischio l'incolumità pubblica. Per la Procura, in particolare, “il percolato dei rifiuti sarebbe andato a confluire nei sottostanti torrenti affluenti nel fiume Morello”. Il processo riprenderà l'11 luglio, quando saranno sentiti i primi testimoni dell'accusa.

Tratto da: livesicilia.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa