Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Terzo Millennio

Kenya, è emergenza umanitaria

kenya siccita7 marzo 2012
E’ emergenza umanitaria in Kenya, uno dei paesi più colpiti al mondo dalla siccità. Per questo la Comunità di Sant’Egidio con la collaborazione di Confagricoltura, Agriventure S.p.A, Fondazione Arare e Adda Onlus si è mobilitate per attivare un soccorso alimentare di emergenza e la realizzazione di infrastrutture permanenti per migliorare il livello di vita delle popolazioni che vivono nel distretto di East Pokot (13 mila) e nella zona sudorientale del lago Turkana (circa 50 mila).

Come spiega Marco Impagliazzo della Comunità di Sant’Egidio il progetto sarà diviso in due fasi: nella prima “saranno acquistate derrate alimentari locali che saranno distribuite alle popolazioni bisognose. Il tutto attraverso volontari della Comunità e grazie alla rete missionaria locale”. Una seconda fase “procederà alla realizzazione di investimenti. Dalla creazione di piccoli allevamenti, alla costruzione di pozzi e alla formazione di personale in loco, per favorire la produzione agricola”.

Al trasferimento di know how provvederanno operatori italiani, come ricorda il presidente di Confagricoltura, Mario Guidi: “Portare il nostro know how in queste zone tagliate fuori dagli aiuti umanitari internazionali, è anche un modo di affermare la responsabilità sociale delle nostre imprese, ma anche un tentativo di creare ricchezza nel territorio e portare a un affrancamento economico delle popolazioni locali”.

Tratto da: eilmensile.it