Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Sostieni AntimafiaDuemila con Pay Pal

Back Sei qui: Home Terzo Millennio Crisi La polizia reprime duramente la manifestazione contro l'ingerenza di UPM nell’educazione

Terzo Millennio

La polizia reprime duramente la manifestazione contro l'ingerenza di UPM nell’educazione

Due feriti e 5 fermati
di Victoria Camboni
- Video
Agenti di polizia della Guardia Repubblicana hanno sparato proiettili di gomma e arrestato cinque manifestanti durante una manifestazione contro la cartiera UPM. Ci sono stati due feriti, di cui uno con lesioni gravi. Il fatto è accaduto alle 20:30 in Piazza Cagancha, situata all'altezza di Avenida 18 de Julio, in pieno centro di Montevideo.
I fermati sono stati portati in questura. Due di loro sono stati visitati dalla Polizia Forense che ha riscontrato lesioni gravi ad uno di loro. Secondo fonti locali, la Polizia avrebbe agito con brutale repressione perché i manifestanti stavano realizzando dei graffiti nella piazza.
Secondo alcuni testimoni, al momento degli spari c’erano oltre 30 persone estranee alla situazione, alle fermate degli autobus, persino dei bambini che si sono trovati in una situazione di vulnerabilità di fronte all'aggressione della polizia.

manifestazione upm 2

Verso l'una del mattino uno dei fermati è stato liberato. Alle 9:00, gli altri detenuti sono stati condotti a deporre dinnanzi il pubblico ministero De Morales.
Questo tipo di misure eccessive da parte delle forze dell'ordine si stanno propagando in America Latina. Senza andare molto lontano, lo stesso giovedì scorso, nel centro della capitale del Cile, le forze speciali hanno represso ferocemente la popolazione mobilitata contro il governo neoliberale di Sebastián Piñera. Almeno 100 i fermati, alcuni dei quali minorenni. La moltitudine composta da movimenti sociali, lavoratori e soprattutto giovani, tra cui anche i giovani di Our Voice, è stata attaccata dalle forze dell'ordine con botte, gas lacrimogeni e camion lancia acqua.

manifestazione upm 3

La formula della repressione si sta espandendo e cresce a passi da gigante, calzando nuovamente gli stivali che calpestano oggi come facevano nelle ultime dittature militari che dominarono il nostro continente, in mano ad un'imprenditorialità selvaggia. Forze armate malate di potere ed una politica che cercava e cerca ancora di favorire pochi facoltosi a costo del sacrificio di tutto un paese.

manifestazione upm 4

Oggi a Montevideo viviamo ore di paura. Vicino a studenti, lavoratori e movimenti sociali siamo partiti da Plaza 1° de Mayo verso Plaza Libertad. Ed abbiamo affrontato uno Stato impaziente di soggiogare la forza che nasce da un popolo che non si rassegna a morire nella povertà e malato a causa dell'inquinamento che i nostri governanti importano da altri paesi. Per questo motivo abbiamo manifestato contro l'ingerenza di UPM nell'istruzione del nostro paese. Per questo motivo siamo anche contro la militarizzazione delle strade, riforma che intendono inserire nella Costituzione del nostro paese per darci più… sicurezza?



*Foto 1 e 2: RebelArte
Foto 3 e 4: Our Voice

Le recensioni di AntimafiaDuemila

IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

by Rocco Sciarrone, Luca Storti

Le mafie continuano a prosperare sia nelle zone...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

by Giorgio Bongiovanni

Le particolarità di questo libro 1. E’ la prima...


PIAZZA FONTANA. IL PROCESSO IMPOSSIBILE

PIAZZA FONTANA. IL PROCESSO IMPOSSIBILE

by Benedetta Tobagi

Il racconto rigoroso e appassionante del grande processo...

DEPISTATO

DEPISTATO

by Giuseppe Lo Bianco , Sandra Rizza

In queste pagine è raccontato il depistaggio di...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa