Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Terzo Millennio Crisi Robert Kennedy: il figlio a Vatican News, ''voleva che l'America fosse una nazione esemplare''

Terzo Millennio

Robert Kennedy: il figlio a Vatican News, ''voleva che l'America fosse una nazione esemplare''

da agensir.it
“Sia mio zio (John F. Kennedy, ndr) che mio padre erano convinti che l’America dovesse essere un esempio come nazione. Ciò per loro significava plasmare la democrazia e perfezionare il nostro Paese, ma non imporre i nostri punti di vista agli altri popoli del mondo”. Lo afferma in un’intervista a Vatican News Robert Kennedy Jr, figlio del politico americano assassinato a Los Angeles il 6 giugno 1968. “Mio padre e mio zio volevano mostrare il volto migliore dell’America al resto del mondo”, spiega il figlio di Robert Kennedy: “Volevano che il mondo non pensasse che la faccia dell’America sia quella di un marine o di un soldato. Doveva essere quella di un volontario dei Corpi di pace”. Inoltre, riguardo alla politica estera dell’America, pensavano che doveva “essere un’alleanza per il progresso: lavoratori che costruiscono strade e distribuiscono cibo alle persone più povere nel mondo”. Nel libro “American Values”, Robert Kennedy Jr racconta il periodo della presidenza di Jfk e il periodo in cui Bob ha corso per la presidenza. “Per me, le mie sorelle, i miei fratelli, i miei cugini - spiega - è stato un periodo magico perché eravamo coinvolti in una battaglia che abbracciava tutti i grandi argomenti del momento”. Ma Robert Kennedy Jr descrive anche il lato più privato: “Era un padre meraviglioso e molto attento” che “si prendeva cura di ognuno di noi e comprendeva che siamo persone differenti con talenti differenti ed era attento a questi talenti e a questi interessi”. Secondo Robert Kennedy Jr, oggi la società statunitense deve comprendere come “l’America sia una nazione esemplare”: ciò “significa che siamo un modello, ma che non obblighiamo gli altri a fare ciò che vogliamo noi”. Inoltre, si tratta di “far sì che l’America diventi un modello per i diritti umani e per i diritti civili, per la giustizia, la generosità, la democrazia e la gentilezza. E che la nostra politica estera non è basata sulla potenza militare”. Su come la fede cattolica ha influito sull’impegno politico del padre, Robert Kennedy Jr rileva che si è trattato di “quell’aspetto del cattolicesimo in cui credevano Giovanni XXIII e san Francesco d’Assisi: che la Chiesa dovrebbe essere uno strumento di amore e giustizia e gentilezza nel mondo”. Robert Kennedy Jr conclude osservando che “la visione che Papa Francesco ha del ruolo della Chiesa sia identica alla visione che mio padre aveva del ruolo che la Chiesa e anche un governo dovrebbero avere nella società, ovvero impegnarsi per la giustizia, la gentilezza e la bontà nel mondo, non nelle guerre”.

agensir.it

Foto © Ansa

ARTICOLI CORRELATI

Robert Kennedy jr: vi racconto mio padre, le sue speranze

Le recensioni di AntimafiaDuemila

PADRINI FONDATORI

PADRINI FONDATORI

by Marco Lillo, Marco Travaglio

Quella del 20 aprile 2018 è una sentenza...

ITALIA OCCULTA

ITALIA OCCULTA

by Giuliano Turone

"Una storia nera. Una storia purtroppo vera. Italia occulta...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

Il pentito della trattativa e il potente PrincipeI...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


IL BENE POSSIBILE

IL BENE POSSIBILE

by Gabriele Nissim

Secondo il Talmud ogni generazione conosce trentasei zaddiqim...

CORRUZIONE E ANTICORRUZIONE

CORRUZIONE E ANTICORRUZIONE

by Raffaele Cantone, Enrico Carloni

Ogni volta che un politico o un funzionario...


I NUOVI POTERI FORTI

I NUOVI POTERI FORTI

by Franklin Foer

Google, Amazon, Facebook, Apple, ormai note con l’acronimo...

PRIMA CHE GRIDINO LE PIETRE

PRIMA CHE GRIDINO LE PIETRE

by Valentina Furlanetto, Alex Zanotelli

Questo libro racconta il razzismo di ieri e...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa