Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Terzo Millennio Crisi Ong, G. Chiesa: ''Vogliono incidere su Paesi come l'Italia. La Chiesa ha piedi in più scarpe''

Terzo Millennio

Ong, G. Chiesa: ''Vogliono incidere su Paesi come l'Italia. La Chiesa ha piedi in più scarpe''

migranti c anadolu agency getty imagesdi Americo Mascarucci
E' scontro fra procure impegnate sul fronte delle indagini riguardanti i presunti collegamenti fra alcune Ong e i trafficanti di migranti. Se il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro ritiene le accuse veritiere fino ad ipotizzare l'esistenza di un business dietro i flussi migratori alimentato anche da certe Ong, il collega di Siracusa Francesco Paolo Giordano sembrerebbe escludere questi collegamenti. Appare evidente come fra procure sussistano forti divergenze e considerazioni diametralmente opposte sul fronte dell'accertamento della verità. Cosa comporterà questo? Zuccaro domani riferirà in Senato e molti si chiedono se, dopo l'intervento del Csm e le dichiarazioni di Giordano, riconfermerà le accuse o correggerà il tiro. Ma soprattutto, si arriverà davvero a fare chiarezza su questa vicenda, oppure tutto il clamore di questi giorni si andrà sgonfiando?
Intelligonews lo ha chiesto al giornalista Giulietto Chiesa.

Sulle accuse mosse nei confronti delle Ong e sui presunti collegamenti fra alcune di queste e i trafficanti di migranti ci sono opinioni diverse fra procure impegnate nelle indagini? Questo che significa? Che lo scandalo è tutta una montatura o che si sta cercando di nascondere la verità?
"Non sono un magistrato e non sono informato sull'esito delle indagini che hanno portato i due procuratori a sostenere posizioni divergenti. Ma sono convinto che dietro la copertura delle ragioni umanitarie c’è un disegno ben preciso da parte di alcune Ong che è quello di creare difficoltà all'Europa. Questo disegno proviene da organizzazioni non governative americane che dispongono di finanziamenti enormi e che possono permettersi di incidere sull'equilibrio politico dei paesi europei presi di mira. Noi siamo fra questi Paesi. Quello che si può leggere su internet secondo me è già sufficiente per sollevare seri interrogativi sul comportamento di certe organizzazioni non governative".

Domani Zuccaro riferirà in Senato e molti temono che, sotto la spinta dell'opinione pubblica e delle critiche ricevute in questi giorni, possa correggere il tiro. Alla fine insomma c'è il rischio che l'inchiesta si risolva in una bolla di sapone?
"Ci sono evidentemente forze interessate ad insabbiare tutto, ma credo che un’indagine sia possibile. Ci sono già tanti semplici cittadini e blogger che stanno studiando le rotte delle navi. Il materiale che queste persone sono in grado di fornire ai magistrati per andare a fondo su questa storia sono più che sufficienti. Se si vuole trovare la verità la si trova".

Obbligare le Ong a rivelare da chi ricevono finanziamenti non potrebbe essere una soluzione per fare chiarezza?
"Certamente sì. Ma questo è possibile quando si ha la coscienza pulita. Alcune di queste organizzazioni secondo le accuse sono finanziate dai servizi segreti americani, quindi è evidente perché non avrebbero interesse a che altri entrino nel merito dei loro bilanci. La gente è abituata a considerare queste Ong neutrali, quando in realtà non lo sono affatto. Non mi riferisco alle persone che vi lavorano e che sono certo lo fanno in buona fede, ma dietro chi le finanzia sicuramente esige dai loro capi determinati servigi. Altrimenti non si capisce perché molte di queste esistono e svolgono un lavoro intenso di manipolazione dell’opinione pubblica in senso favorevole all'Occidente e sfavorevole all'Oriente, alla Russia e a tutti i paesi non considerati civilizzati e avanzati secondo la mentalità occidentale".

Avvenire il quotidiano della Conferenza Episcopale italiana ha difeso le Ong, mentre l'Osservatore Romano, organo ufficiale della Santa Sede ha mosso dubbi e ribadito l'esigenza di fare chiarezza. A che gioco sta giocando dunque la Chiesa?
"Sta giocando un ruolo ambiguo. Le diverse organizzazioni della Chiesa si muovono in maniera autonoma e questo perché anche la Chiesa finanzia alcune organizzazioni che non svolgono un ruolo neutrale. E' evidente dunque che anche qui non si veda di buon occhio un'indagine che potrebbe portare alla luce questa anomalia. La Chiesa ha i piedi in più scarpe, e questa scarpe non camminano tutte nella stessa direzione".

Tratto da: intelligonews.it

Foto © Anadolu Agency / Getty Images

Le recensioni di AntimafiaDuemila

FIUMI D'ORO

FIUMI D'ORO

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

10 luglio 1973: viene rapito a Roma John...

IL CASO DAVID ROSSI

IL CASO DAVID ROSSI

by Davide Vecchi

Le ultime ore di vita di David RossiLa...


UNO SBIRRO NON LO SALVA NESSUNO

UNO SBIRRO NON LO SALVA NESSUNO

by Giacomo Cacciatore

Questo libro racconta la vera storia della scomparsa...

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

by Simona dalla Chiesa

"Un papà con gli alamari" non è una...


DALLA CHIESA

DALLA CHIESA

by Andrea Galli

Giovanissimo incursore durante la Seconda guerra mondiale, dopo...

UNA STRAGE SEMPLICE

UNA STRAGE SEMPLICE

by Nando dalla Chiesa

Capaci. E la sua continuazione, via D'Amelio. Una...


LA MAFIA DIMENTICATA

LA MAFIA DIMENTICATA

by Umberto Santino

I caporioni della mafia stanno sotto la salvaguardia...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia



quarantanni-di-mafia-agg
Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


il ritorno del principe homeSaverio Lodato
Roberto Scarpinato


IL RITORNO DEL PRINCIPE
La criminalità dei potenti
in Italia



ho ucciso giovanni falcone homeSaverio Lodato

HO UCCISO
GIOVANNI FALCONE

La confessione
di Giovanni Brusca