Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Terzo Millennio Guerre La casa di fronte: la solidarietà umana in Uruguay

Terzo Millennio

La casa di fronte: la solidarietà umana in Uruguay

di Alejandro Díaz - Foto
Resistenza. La forza imponente di un Sistema che strutturalmente produce povertà, esclusione, emarginazione. Un Sistema di potere, di corruzione, di manipolazione, di menzogne. Un Sistema sfarzoso, vanesio, sprezzante. Un Sistema che crede di assorbire tutto e si scontra continuamente contro quelli che resistono. Mi vengono alla mente le statue monolitiche dell'Isola di Pasqua, che attendono inflessibili, l’ondata.
Questa è la lotta, la resistenza di quelli che abitano nella “Casa di fronte”, questo angolo caldo, ameno, cordiale, costruito con e dal cuore, che culla e fa tesoro dei loro volti, delle loro mani, delle storie di migliaia di battaglie, di centinaia di proteste.
“La Casa di fronte” sorge di fronte al Palazzo Legislativo, sede del potere legislativo nazionale dell'Uruguay, molto contestato in questi giorni a causa della ‘Legge di Considerazione Urgente’, uno scandaloso disegno di legge, che si propone di modificare in solo 90 giorni, circa 500 articoli che riguardano svariate categorie, come la privatizzazione dei servizi pubblici, il sistema d'istruzione e la criminalizzazione delle proteste.


“La Casa di Fronte” mostra sulle sue pareti le ferite di guerra, simbolo delle battaglie perse. Nel suo cuore si respira la speranza. Si crea quella confusa sensazione che sgorga dalla solidarietà che nasce dall'estrema indigenza. Ma questo, è solo la superficie. Questo è quello che il Sistema vuole. Perpetuare i circoli di carità e di povertà. Niente più lontano dalla realtà. Perché nel suo ‘nucleo’ si respira educazione, saggezza e cultura. Nei momenti di solidarietà si costruiscono e si trasmettono i valori delle società agognate che resistono nei compagni e nelle compagne, fino quando i sogni saranno la realtà.
Oggi ci siamo avvicinati, per portare degli alimenti che ci sono stati gentilmente donati, anche da amici di luoghi lontani a cui, siamo umilmente eternamente grati.
Ringraziamo tutte le persone che ci hanno accolto e dato la possibilità di condividere il pane, la storia, la lotta e la resistenza.

P. S: Alcuni amici fraterni, tra questi Chiara e Andrea di Cittadella (Pd) hanno contribuito generosamente all'acquisto di beni di prima necessità per questa Associazione che assiste persone bisognose di cibo.

Foto © Our Voice

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa