Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Terzo Millennio Guerre Coronavirus, Cile: Parlamento approva indulto per i più anziani, esclusi ex militari di Pinochet

Terzo Millennio

Coronavirus, Cile: Parlamento approva indulto per i più anziani, esclusi ex militari di Pinochet

di AMDuemila
Chi si è macchiato di crimini contro l’umanità resterà in carcere

In Cile è stato approvato dalla maggioranza del Parlamento un indulto generale per i detenuti in età più avanzata che rischiano di contrarre il virus all’interno delle carceri sovraffollate. Tra questi però sono esclusi i detenuti per delitti considerati gravi come violazione dei diritti umani, traffico di droga, omicidio, abuso sessuale e violenza familiare. Restano in carcere dunque, a seguito di settimane di polemiche nel Paese, gli ex ufficiali del regime militare di Augusto Pinochet dopo che la Commissione affari costituzionali aveva accolto prima della votazione una serie di emendamenti al controverso progetto originale. In difesa degli ex militari si era schierato il presidente Sebastian Piñera insieme al suo esecutivo e gran parte dei deputati di destra. "Credo che una persona che abbia commesso qualsiasi delitto e che sta morendo abbia diritto a questo beneficio", aveva affermato Piñera. Parole che avevano scatenato l’ira dei parenti dei desaparecidos della dittatura (1973-1990).
Secondo cifre ufficiali sono 130 i militari che attualmente scontano in carcere condanne per violazioni dei diritti umani compiute durante il regime, mentre è di 3200 il numero ufficiale delle vittime della violenza di Stato nel periodo che va dal 1973 al 1990. Tra questi sono 1192 quelli che figurano ancora come "desaparecidos". Della misura approvata in Parlamento potranno invece beneficiarne, secondo cifre diffuse dal ministro della Giustizia, Hernan Larrain, 1299 detenuti, contro i 1409 del progetto originale.

Foto © Biblioteca del Congreso Nacional de Chile

ARTICOLI CORRELATI

Coronavirus: Piñera chiede l'indulto per gli ex ufficiali di Pinochet

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa