Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Terzo Millennio

USA: arrestato il finanziatore dei Dem Ed Buck

di AMDuemila
E' accusato di aver gestito una casa per tossicodipendenti dove sono morti due uomini e un terzo si trova in gravi condizioni

Edward Bernard Peter Buck, conosciuto come Ed Buck, noto uomo d'affari americano nonché grande finanziatore del Partito Democratico americano è finito in seri guai. Secondo Dagospia che cita fonti americane, il grande miliardario finanziatore dei Democratici come Barack Obama e Hillary Clinton è stato arrestato martedì con la gravissima accusa di aver gestito una casa per tossicodipendenti a Los Angeles dove la scorsa settimana sono morti due uomini e un terzo è in gravissime condizioni dopo un’overdose.Ed Buck è un predatore sessuale violento e pericoloso che ha offerto droghe, denaro e riparo a tossicodipendenti vulnerabili in cambio di prestazioni sessuali” hanno detto i giudici della California, che ritengono infatti che Buck avrebbe fornito la metanfetamina che ha ucciso due uomini, trovati nel suo appartamento nel 2017 e a gennaio di quest’anno.
Gemmel Moore, 26 anni, e Timothy Dean, 55 anni, questi i nomi delle vittime per le quali Buck dovrà rispondere in tribunale. Per quanto riguardo la terza persona, secondo la ricostruzione degli inquirenti, il miliardario gli avrebbe personalmente iniettato droga e per miracolo non è anch'egli deceduto.
Da quanto si apprende dai giornali locali, su fonti della Procura di Los Angeles, "la presunta vittima è entrata nell’appartamento di Buck e il finanziatore ha personalmente e deliberatamente somministrato una grande dose di metanfetamina". In un primo momento, proprio temendo che Ed Buck gli somministrasse una dose elevata di droga per poterne poi approfittare sessualmente (questa una delle tante accuse, ndr), l’uomo se n’era andato salvo poi ritornare lo scorso 11 settembre sempre nello stesso appartamento.
Le autorità sostengono che Buck abbia somministrato all'uomo "due grosse dosi" di metanfetamina, causandogli un’overdose. Sentedosi male la vittima ha tentato di chiamare i soccorsi ma Buck ha cercato di impedirglielo fin quando questa non è riuscita a scappare dalla "casa degli orrori" verso una vicina stazione di servizio dove ha chiesto aiuto ed è stato portato d'urgenza in ospedale. Durante una perquisizione gli investigatori hanno trovato delle fotografie di uomini in posizioni compromettenti. "La portata del suo comportamento malevolo è sconosciuta - hanno affermato i pubblici ministeri - Era solo questione di tempo e avremmo avuto un’altra vittima".

Foto by Cnn-Twitter