Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Terzo Millennio

L’Iran: se Israele entra nel Golfo sarà guerra

di Giordano Stabile
"Possiamo sequestrare navi occidentali quando vogliamo" è la minaccia di Tangsiri, comandante delle forze navali delle Guardie della Rivoluzione
I Pasdaran tornano a minacciare un conflitto nel Golfo a seguito della "guerra delle petroliere". Le tensioni sono andate crescendo dopo il sequestro di una nave iraniana a Gibilterra, lo scorso 4 luglio, e la cattura di una petroliera britannica nello Stretto di Hormuz per ritorsione. Gli Stati Uniti hanno reagito con il lancio di una "coalizione navale internazionale", una flotta che dovrebbe pattugliare il Golfo e scortare i mercantili. Questa mattina però il comandante delle forze navali delle Guardie della Rivoluzione, Alireza Tangsiri, ha avvertito che un’eventuale presenza di Israele all’interno della coalizione internazionale è "illegittima" e "potrebbe portare a vari scenari", compresa "una guerra nella regione". Le forze navali dei Pasdaran, ha ribadito Tangsiri, sono "responsabili nel garantire la sicurezza dello Stretto di Hormuz e del Golfo", e "non c’è necessità di forze straniere". Tangsiri ha però minacciato nuovi sequestri di navi occidentali: "Possiamo sequestrare qualsiasi nave, in qualsiasi momento, anche se accompagnate da forze americane o britanniche". Il 24 giugno Tangsiri è stato sottoposto a sanzioni americane, assieme alla Guida suprema della Repubblica islamica Ali Khamenei e ad altri sette comandanti dei Pasdaran, per l’abbattimento di un drone di sorveglianza del Pentagono, colpito lo scorso 20 giugno sopra lo Stretto di Hormuz. Da luglio l’Iran ha sequestrato tre petroliere nel Golfo, inclusa la britannica Stena Impero, catturata con un blitz delle forze speciali. I barchini veloci dei Pasdaran hanno anche minacciato navi militari, compresa una fregata inglese.

Tratto da: lastampa.it

Foto © Fars News