Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Terzo Millennio Guerre Nord Corea, nuovo test balistico. Giappone ''Missile vicino nostre acque''. Trump: ''Ce ne occuperemo''

Terzo Millennio

Nord Corea, nuovo test balistico. Giappone ''Missile vicino nostre acque''. Trump: ''Ce ne occuperemo''

kim jong un3 c afpda repubblica.it
Secondo gli analisti la potenza raggiunta permetterebbe di colpire Washington e la costa orientale americana. Chiesta riunione d'emergenza del Consiglio di sicurezza. Sulle isole Usa del Pacifico si risentiranno, 30 anni dopo la guerra fredda, le segnalazioni che avvertono degli attacchi nucleari

Roma. La quiete è finita. Dopo quasi 45 giorni dall'ultima provocazione, la Corea del Nord ha lanciato un missile balistico. A darne notizia è stata l'agenzia sudcoreana Yohanp, confermando così i sospetti del governo giapponese che aveva riferito di aver captato segnali radio che potevano essere associati a preparativi di un nuovo test missilistico di Pyongyang.

L'ultima volta fu il 15 settembre: in quell'occasione un missile a medio raggio venne lanciato nell'Oceano Pacifico, sorvolando il nord del Giappone.

Secondo funzionari governativi nipponici, citati dall'emittente giapponese Nhk, il missile lanciato è arrivato vicino alla Zona economica esclusiva del Giappone, cioè vicino alle acque territoriali giapponesi, nei pressi della prefettura di Aomori.

Il premier Shinzo Abe ha convocato una riunione d'emergenza e richiede una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite. E Pyongyang ha fatto sapere di essere pronta a un "annuncio importante" che verrà comunicato alle 4 e 30 (ora italiana) del 29 novembre.

Il nuovo missile lanciato era un missile balistico intercontinentale, ha detto il portavoce del Pentagono, Robert Manning, in una dichiarazione in cui ha affermato che il missile "non ha costituito una minaccia contro il Nord America, i nostri territori ed i nostri alleati".

Si è trattato di un Icbm che è arrivato più in alto di qualsiasi altro missile lanciato finora da Pyongyang, ha confermato il segretario Usa alla Difesa, James Mattis, parlando alla Casa Bianca.

Mattis ha aggiunto che, in risposta, la Corea del Sud ha lanciato un missile in acqua. Secondo il ministro della Difesa giapponese Itsunori Onodera il missile è caduto in mare 250 chilometri a ovest della prefettura di Aomori, la parte più a nord dell'arcipelago, nell'isola dell'Honshu: ha raggiunto un'altitudine di oltre 4.000 chilometri volando per circa 50 minuti.

Non sono stati riportati danni a cose e persone nell'area in cui il missile è caduto. Analisti americani della Union of Concerned Scientists ritengono che una potenza simile, rimodulando il raggio della gittata potrebbe raggiungere Washington e tutta la costa orientale americana.

Proprio nella capitale Usa, il presidente americano Donald Trump è stato subito informato: "Ce ne occuperemo", ha detto in serata, parlando con i giornalisti. Il lancio del missile, ha aggiunto, "è una situazione che gestiremo".

Al momento, ha detto poi il segretario di stato Rex Tillerson, gli Usa ritengono che "le opzioni diplomatiche" per risolvere la crisi restino sul tavolo, ma ha chiesto alla comunità internazionale di "prendere ulteriori misure" al di là delle sanzioni già adottate dal consiglio di sicurezza dell'Onu, "compreso il diritto di proibire il traffico marittimo che trasporta beni verso e dalla Corea del nord".

In una telefonata con il premier giapponese, Trump e Abe hanno dichiarato che la Corea del Nord "è una minaccia" e con il lancio ha "compromesso la propria sicurezza isolandosi ulteriormente dalla comunità internazionale".

Secondo gli analisti, Kim Jong-un avrebbe deciso di replicare con una prova di forza dopo che, lo scorso 20 novembre, l'amministrazione di Washington ha deciso di mettere il Paese del dittatore nella lista di stati che sponsorizzano il terrorismo internazionale.

Le immagini dei satelliti al momento non confermano tali previsioni. Oggi l'agenzia di Stato nordcoreana per le informazioni ha diffuso rasserenanti immagini di Kim in visita ad un allevamento di pescigatto.


Che il clima sia teso, però lo conferma la decisione delle Hawaii di ripristinare l'uso della sirena antimissile che era finita in disuso da 30 anni, dopo la fine della guerra fredda.

Venerdì prossimo, alle 11 e 45 minuti, risuonerà per 60 secondi l'allarme per un'esercitazione che coinvolgeràoltre 400 località sulle isole del Pacifico. Il test sarà ripetuto con cadenza mensile.


Tratto da: repubblica.it

Foto © AFP

Le recensioni di AntimafiaDuemila

MORTE DEI PASCHI

MORTE DEI PASCHI

by Franco Fracassi, Elio Lannutti

La vicenda che ruota intorno al Monte dei...

FIUMI D'ORO

FIUMI D'ORO

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

10 luglio 1973: viene rapito a Roma John...


IL CASO DAVID ROSSI

IL CASO DAVID ROSSI

by Davide Vecchi

Le ultime ore di vita di David RossiLa...

UNO SBIRRO NON LO SALVA NESSUNO

UNO SBIRRO NON LO SALVA NESSUNO

by Giacomo Cacciatore

Questo libro racconta la vera storia della scomparsa...


CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

by Simona dalla Chiesa

"Un papà con gli alamari" non è una...

DALLA CHIESA

DALLA CHIESA

by Andrea Galli

Giovanissimo incursore durante la Seconda guerra mondiale, dopo...


UNA STRAGE SEMPLICE

UNA STRAGE SEMPLICE

by Nando dalla Chiesa

Capaci. E la sua continuazione, via D'Amelio. Una...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia



quarantanni-di-mafia-agg
Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


il ritorno del principe homeSaverio Lodato
Roberto Scarpinato


IL RITORNO DEL PRINCIPE
La criminalità dei potenti
in Italia



ho ucciso giovanni falcone homeSaverio Lodato

HO UCCISO
GIOVANNI FALCONE

La confessione
di Giovanni Brusca