Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Manfredi Borsellino nuovo dirigente del commissariato di Mondello

Cronache Italia

Manfredi Borsellino nuovo dirigente del commissariato di Mondello

di AMDuemila
Il vicequestore, Manfredi Borsellino, figlio di Paolo, magistrato assassinato in via d’Amelio il 19 luglio 1992, sarà il nuovo dirigente del commissariato di Mondello, proveniente da quello di Cefalù. L’incarico sarà assunto il 25 maggio prossimo. A Cefalù, arriva invece il dottore Francesco Virga, l'attuale portavoce della questura. Un cambio che si inserisce in un giro di movimenti di funzionari in alcuni commissariati di città e provincia. Questo è uno della serie di trasferimenti, avvicendamenti e promozioni di funzionari che ha interessato la questura di Palermo. Infatti, è stata anche promossa a primo dirigente della polizia di Stato Rosaria Maida, già responsabile della Sezione "Reati sessuali e in danno di minori" della Squadra mobile di Palermo e punto di riferimento in provincia nell'attività di contrasto alla violenza contro le donne e contro le fasce vulnerabili in genere. Transita, invece, dall'Ufficio Prevenzione generale e Soccorso pubblico all'Ufficio di Gabinetto della questura, con l'incarico di portavoce del questore, il commissario capo Ilaria Pedone. Dalla dirigenza del commissariato "Corleone" è transitato a quella dell'Ufficio scorte il vicequestore Filippo Calì, sostituendo il vicequestore Antonio Squillaci che andrà ad assumere invece la dirigenza del Commissariato cittadino "Libertà", sostituendo in questo incarico il vicequestore Stefano Sorrentino, trasferito invece all'Ufficio di polizia di Frontiera Aerea di Punta Raisi. Il commissario capo Domenico Meola, proveniente dall'Ufficio Prevenzione generale e Soccorso pubblico, assume l'incarico di dirigente del commissariato di Termini Imerese, da cui recentemente è andato in quiescenza il vicequestore Francesco Cassataro. Infine, assume la dirigenza del commissariato di Corleone il commissario capo Filippo Li Volsi, proveniente dall'Ufficio Prevenzione generale e Soccorso pubblico.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa