Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Strage Bologna: ''Transitati 5 milioni dai conti di Gelli e Ortolani ai Nar e agli organizzatori dell'attentato''

Cronache Italia

Strage Bologna: ''Transitati 5 milioni dai conti di Gelli e Ortolani ai Nar e agli organizzatori dell'attentato''

L’avvocato dell’ex capo della P2 e il figlio del senatore smentiscono
di AMDuemila
5 milioni di dollari. E’ questa la cifra monstre che sarebbe transitata da conti riconducibili a Licio Gelli (in foto) e il suo braccio destro Umberto Ortolani, alle tasche dei presunti organizzatori della Strage di Bologna e agli esecutori, i Nar, accusati in concorso con Paolo Bellini. Il denaro sarebbe stato versato in via indiretta e a più riprese da febbraio 1979 fino all’epoca dei depistaggi successivi al 2 agosto 1980. I dati provengono dagli accertamenti fatti dagli investigatori della Guardia di finanza delegata dalla procura generale di Bologna che ieri ha dichiarato la chiusura dell’inchiesta. Proprio all’indomani dell’avviso di fine indagine sono giunte le reazioni dei parenti e degli avocati di alcuni di quelli che i magistrati bolognesi hanno descritto come finanziatori o mandanti dell’attentato. "Secondo me la Procura generale di Bologna è stata tratta in inganno da un inquinamento che mi pare evidente: questa è una mia supposizione”, ha commentato all’AdnKronos lo storico avvocato di Licio Gelli, Raffaello Giorgetti. "Premesso che non conosco gli atti - ha precisato il legale del ex capo della Loggia P2 indicato dai magistrati come mandante della strage - ritengo che questa nuova ricostruzione sia frutto di grossi equivoci. Secondo me è impossibile arrivare a delle conclusioni e a una verità giudiziale dopo 40 anni. Ho molti dubbi". "Per come ho conosciuto io il Gelli, per come lui mi ha sempre parlato di questa strage anche molto prima che il suo nome saltasse fuori - ha spiegato - a mio giudizio Gelli era coinvolto in questa tristissima, drammatica vicenda quanto lo potrei essere stato io. E la sua estraneità, il Gelli me l'ha sempre manifestata, anche in epoca non sospetta". Racconta l'avvocato Giorgetti: "Una volta testualmente il Gelli mi disse prima che fosse coinvolto in questo processo: 'E' impossibile che sia una strage commessa da un italiano ma può essere stata commessa solo da terroristi stranieri'. E anche la sua condanna per calunnia la ritengo frutto di un grave errore giudiziario". A parlare esprimendo la sua “completa incredulità” è stato anche Caludio Tedeschi, figlio di Mario, giornalista, politico ed esponente della P2 deceduto, indicato come "organizzatore" per aver avuto un ruolo nella "gestione mediatica" dell’attentato. "Non sono sorpreso, ma sono arrabbiato e indignato perché oggi, con questa magistratura, è più facile mettere sotto processo un morto che condannare un vivo”, ha dichiarato anche lui all’AdnKronos. "E' impossibile che Mario Tedeschi abbia potuto fare cose simili. - ha sottolineato - Si parla di 5 milioni di dollari? Mai visto un soldo" ha concluso riferendosi ai presunti flussi di denaro partiti dai presunti finanziatori.

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa