Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Giornata Internazionale dei Diritti del Fanciullo: si celebra a Bagheria dando anche voce al ''diritto alla sana alimentazione'' grazie al progetto RI-ColtiviAMO

Cronache Italia

Giornata Internazionale dei Diritti del Fanciullo: si celebra a Bagheria dando anche voce al ''diritto alla sana alimentazione'' grazie al progetto RI-ColtiviAMO

Sarà celebrata con una mattinata durante la quale le interconnessioni tra arte, cultura, sociale e territorio saranno numerose. Parliamo della “Giornata Internazionale dei Diritti del Fanciullo” che mercoledì 20 novembre, a partire dalle 9.30, all’I.C. Tommaso Natale di Bagheria vedrà alternarsi numerose testimonianze di lavoro sul campo con e per i più piccoli. A introdurre la mattinata sarà il gruppo dei Ben Kadi, guidato dalla cantautrice palermitana Lucina Lanzara. Porteranno il loro prezioso contributo: l’avvocato Francesco Campagna, console onorario del Ghana in Sicilia; suor Cristina, dell’Ordine dei Cusminiani; l’arch. Susanna Gristina Korai, che parlerà di “territorio sviluppo e cultura”; la dott.ssa Valentina Cicirello, vicepresidente dell’Organizzazione Umanitaria Internazionale LIFE and LIFE, intervenendo sul “Diritto Negato alla Nutrizione e Sana Alimentazione”. La stessa Cicirello parlerà di RI-coltiviAMO, progetto sostenuto da Fondazione CON IL SUD ed Enel Cuore Onlus grazie al Bando “Terre Colte”, che renderà produttivi, grazie alla coltivazione di grani, ortaggi, ulivi e piante officinali, terreni incolti nella zona del Golfo di Castellammare. Un percorso che punta a migliorare il benessere del singolo e della collettività rendendola consapevole di quel che vuol dire nutrirsi con alimenti che prevengano anche le malattie.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa