Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Paolo Borrometi e Sandro Ruotolo a Ispica per il primo anno di ''Valìa - Voglia di Ispica''

Cronache Italia

Paolo Borrometi e Sandro Ruotolo a Ispica per il primo anno di ''Valìa - Voglia di Ispica''

Compie un anno l’associazione politico-culturale “Valìa – Voglia di Ispica”, e per l’occasione gli associati e i simpatizzanti danno appuntamento alla città domenica 20 ottobre alle ore 17,30, presso l’ex chiesa della Sciabica, in occasione di un incontro che vedrà alternarsi sulla scena due dei nomi più illustri del giornalismo d’inchiesta italiano: Paolo Borrometi e Sandro Ruotolo.

A seguire, una riflessione sull’impegno per Ispica che proporrà le voci di Pierenzo Muraglie, sindaco della città, Innocenzo Leontini, già deputato europeo e Marco Ruffino, presidente di “Valìa – Voglia di Ispica”.

Borrometi, attivo nella scena giornalistica sin dal 2010, è stato collaboratore prima del Giornale di
Scilia, poi dell’Agi e di Tv2000. Il suo impegno contro la mafia lo ha portato più volte nel mirino dei clan di Cosa Nostra, con minacce, aggressioni e un tentativo di attentato alla sua vita, emerso lo scorso anno da un’ordinanza del Gip di Catania. È autore del libro inchiesta “Un morto ogni tanto” dove racconta, facendo nomi e cognomi, le trame mafiose del territorio ragusano e non. Vive sotto scorta dal 2014 e dal 1° ottobre 2019 è vicedirettore dell’Agenzia Giornalistica Italia.

Ruotolo lavora nel campo dell’informazione giornalistica dal 1974. Penna de Il Manifesto, poi
corrispondente per la Rai e Mediaset, ha svolto un’attività intensa di collaborazione con
i format televisivi d’inchiesta di Michele Santoro, da Samarcanda a Il rosso e il Nero, Tempo Reale,
Moby Dick, fino ad arrivare ad Annozero e Servizio Pubblico.
Nell’ottobre del 2009, in corrispondenza di un’inchiesta sui rapporti tra mafia e Stato, riceve una lettera minatoria in cui viene minacciato di morte. Nel maggio del 2015 viene messo sotto scorta dopo aver ricevuto minacce da Michele Zagaria, boss dei Casalesi, a causa delle sue inchieste sul traffico di rifiuti tossici in Campania. Oggi continua a svolgere il suo lavoro di informazione sulla testata online Fanpage.it.

I due giornalisti apriranno il pomeriggio a partire dalle ore 17:30, in un incontro moderato dal vicepresidente di “Valìa – Voglia di Ispica”, Oscar Distefano, e porteranno la loro testimonianza di impegno in difesa e al servizio della comunità e della libertà.

A seguire, il dibattito con Muraglie, Leontini e Ruffino. Modererà i lavori Enzo Scarso, direttore di Ragusaoggi.it.

“Dopo un anno intenso fatto di incontri, confronti, proposte, lavori sul campo e tanta passione era necessario un momento di riflessione intorno al concetto portante che anima “Valìa”: l’impegno. – dice il presidente dell’associazione Marco Ruffino – Siamo orgogliosi di poterne parlare con due personalità che hanno dato all’impegno per la comunità un posto che viene prima della loro stessa vita, e poi di ascoltare le declinazioni del concetto di impegno per Ispica da parte di due attori della scena politica della nostra città. Sarà un bellissimo primo compleanno”.

Sarà possibile seguire la manifestazione, grazie alla collaborazione con l’associazione “Indirettamente”, anche via streaming sulle pagine Facebook “Indirettamente” e “Valìa – Voglia di Ispica”

radiortm.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by I.M.D.

Estorsioni, spaccio di droga, violenza e controllo totale...

UN GIORNO QUESTA TERRA SARA' BELLISSIMA

UN GIORNO QUESTA TERRA SARA' BELLISSIMA

by Silvia Camerino

"La promessa di essere umana e sognatrice, così...


IL SISTEMA MONTANTE

IL SISTEMA MONTANTE

by Salvatore Petrotto

Anno 2007, la mafia cambia pelle, indossa la...

MORO. IL CASO NON E' CHIUSO. LA VERITA' NON DETTA

MORO. IL CASO NON E' CHIUSO. LA VERITA' NON DETTA

by Maria Antonietta Calabrò , Giuseppe Fioroni

Tutto quello che la gente sa sul cosiddetto...


ARAFAT

ARAFAT

by Stefania Limiti

Il conflitto israelo-palestinese è stato esacerbato dalla ritrosia...

SAVE THE MAFIA CHILDREN

SAVE THE MAFIA CHILDREN

by Giuliana Adamo

I figli della ’Ndrangheta nascono per seguire le...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa