Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia ''LentoPede''. In piazzetta Bagnasco, giovedi' 17 ottobre, il giornalista Gery Palazzotto racconta il suo ''Cammino del Nord''

Cronache Italia

''LentoPede''. In piazzetta Bagnasco, giovedi' 17 ottobre, il giornalista Gery Palazzotto racconta il suo ''Cammino del Nord''

Si ricredano coloro che pensano che il Cammino di Santiago sia unico. Numerosi sono, infatti, i percorsi che conducono alla meta. Ognuno ha una sua storia, ognuno ha un suo perché. Il Cammino del Nord, per esempio, è il più antico e anche la meta meno turistica. In tutto 830 km, partendo da Irùn, frontiera franco/spagnola, tra continui dislivelli che lo rendono poco praticabile da chi non è adeguatamente preparato. Per renderlo un sogno realizzabile, infatti, il giornalista Gery Palazzotto, esperto di new media, direttore della Comunicazione al Teatro Massimo di Palermo, si è preparato per tutto lo scorso inverno al fine di riuscire nel suo intento: arrivare a Santiago, zaino sulle spalle, vivendo un’esperienza assolutamente personale, con la compagnia dei suoi pensieri e quella sensibilità al bello che questi paesaggi riescono a offrire.
Un’avventura che racconterà alle 19 di giovedì 17 ottobre in piazzetta Bagnasco, nell’0incontro dal titolo “Lento Pede”, davanti a una platea di persone desiderosa come sempre di ascoltare e fare proprie le esperienze altrui.
«In tutto 33 giorni di cammino senza fermarmi - racconta Gery Palazzotto – con una media di 30 km al giorno. I primi 660 km li ho fatti in solitario, tra montagne, fiumi da guadare, colline da percorrere. Per nulla semplice, considerato che avevo uno zaino sulle spalle che, anche se dentro aveva il minimo indispensabile – tre magliette, tre mutande, tre paia di calze, un maglioncino, un pile e l’immancabile sapone di Marsiglia – pensava non poco».
Un cammino che Palazzotto ha affrontato non da pellegrino, ma da semplice viaggiatore, attraversando 4 regioni della Spagna del Nord: i Paesi Baschi, la Cantabria, le Asturie e La Galizia. «Trentatre tappe e 33 prenotazioni non in ostelli ma in stanzette di paesi da una casa e mezza, meravigliosamente sperduti nel nulla. Un’esperienza nell’esperienza. Era del resto quello che volevo. Poche, pochissime - appena 3 - le persone che ho incontrato e che mi hanno raccontato le loro storie molto particolari. Veri personaggi, gente che fuggiva o che cercava qualcosa. Io non fuggivo da nulla, quindi ero nella condizione migliore per godermi tutto. L’unica mia preoccupazione era quale pensiero indossare al mattino. Privilegiato? Non so, ma fortunato e felice di avere vissuto questa esperienza che, bisogna ricordarlo, va fatta solo se ci si prepara. È talmente dura che, se ti viene doloretto alla caviglia, ti devi fermare e non è detto che puoi continuare. Consiglio, però, di provarci. Ciò che ti lascia è inimmaginabile».
Un viaggio, un’esperienza umana che Gery Palazzotto racconterà con dovizia di particolari giovedì prossimo in piazzetta. Insieme a lui ci sarà Donato Didonna, presidente dell’’associazione “Piazzetta Bagnasco”, che promuove l’evento, con Cappadonia Gelati quale sponsor unico.
Ingresso, come sempre, libero e gratuito.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by I.M.D.

Estorsioni, spaccio di droga, violenza e controllo totale...

UN GIORNO QUESTA TERRA SARA' BELLISSIMA

UN GIORNO QUESTA TERRA SARA' BELLISSIMA

by Silvia Camerino

"La promessa di essere umana e sognatrice, così...


IL SISTEMA MONTANTE

IL SISTEMA MONTANTE

by Salvatore Petrotto

Anno 2007, la mafia cambia pelle, indossa la...

MORO. IL CASO NON E' CHIUSO. LA VERITA' NON DETTA

MORO. IL CASO NON E' CHIUSO. LA VERITA' NON DETTA

by Maria Antonietta Calabrò , Giuseppe Fioroni

Tutto quello che la gente sa sul cosiddetto...


ARAFAT

ARAFAT

by Stefania Limiti

Il conflitto israelo-palestinese è stato esacerbato dalla ritrosia...

SAVE THE MAFIA CHILDREN

SAVE THE MAFIA CHILDREN

by Giuliana Adamo

I figli della ’Ndrangheta nascono per seguire le...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa