Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Venezia: carabinieri sequestrano 31 mila pasticche di droga 'della pazzia'

Cronache Italia

Venezia: carabinieri sequestrano 31 mila pasticche di droga 'della pazzia'

Venezia. Nella mattinata di ieri a Venezia e Roma, i militari del Nucleo Investigativo di Venezia, in collaborazione con quelli della Stazione di Roma Quadraro, al termine dell'indagine convenzionalmente denominata "Yaba Smuggler", hanno dato esecuzione al decreto di perquisizione e sequestro emesso dalla Procura della Repubblica di Venezia a carico di 6 indagati di nazionalità bengalese, tutti resisi responsabili di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente del tipo metanfetamina comunemente nota come "Yaba" o "droga della pazzia". Nel corso di una perquisizione domiciliare effettuata ieri a carico di uno degli indagati, dimorante nel quartiere Quadraro di Roma, sono state rinvenute oltre 31.000 pasticche, opportunamente occultate nel sottofondo di una valigia, per un valore complessivo di oltre 200.000 euro; ulteriori 25 pasticche sono state rinvenute invece in Venezia Mestre. Il 40enne trovato in possesso dell'enorme quantitativo di stupefacente (il più ingente mai effettuato in Italia) è stato tratto in arresto in flagranza di reato e trasferito presso la casa circondariale di Regina Coeli in attesa dell'udienza di convalida. La Yaba, la cosiddetta droga della pazzia, è una potente miscela di metanfetamina e caffeina a basso costo che induce nel consumatore un forte stato di euforia, effetto che, una volta svanito, si tramuta in una profonda astinenza, la quale, se non soddisfatta con nuove assunzioni, può portare a stati d'ansia, depressione e, nella peggiore delle ipotesi, al compimento di gesti estremi, provocando danni irreversibili al sistema nervoso centrale.
(10 Ottobre 2019)

AdnKronos

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa