Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Napoli: rifiuti e scritte su scalinata dedicata a Siani

Cronache Italia

Napoli: rifiuti e scritte su scalinata dedicata a Siani

Escrementi, urina, erbacce e sporcizia di ogni genere: così sono ridotte le Rampe Giancarlo Siani nel quartiere Arenella di Napoli. Una scalinata dedicata al giornalista ucciso dalla camorra 34 anni fa ma che è divenuta una piccola discarica di rifiuti dove non c'è manutenzione e dove i cattivi odori si avvertono ad ogni ora del giorno. "Qui - denunciano i residenti della zona - gli spazzini non si vedono mai. Gli unici che ogni tanto si mettono a spazzare sono dei ragazzi africani che chiedono l'elemosina ma alla fine rimuovono ben poca spazzatura". "Chiunque voglia - incalza un anziano commerciante - viene qui e disegna un murale e scritte di ogni tipo". Tra pochi giorni, il 23 settembre, come avviene ogni anno, il Comune deporrà dei fiori in ricordo del giornalista ucciso nel 1985. "Solo in quell'occasione - spiegano i residenti - si provvede a ripulire la scalinata in fretta e furia con l'arrivo massiccio di spazzini e si cerca di non far parcheggiare le auto in divieto di sosta con l'arrivo dei vigili urbani. Ma si tratta solo di una realtà fittizia da dover mostrare alle telecamere e ai fotografi visto l'arrivo delle istituzioni il giorno 23 settembre". "Poi - aggiunge una residente - dopo la cerimonia in ricordo di Siani qui tutto torna come prima e le rampe ripiombano nel degrado e nel dimenticatoio".

AdnKronos

Le recensioni di AntimafiaDuemila

UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


UN EROE BORGHESE

UN EROE BORGHESE

by Corrado Stajano

L'Italia degli anni settanta è l'Italia della loggia...

ECONOMIA DROGATA

ECONOMIA DROGATA

by Giorgio Malfatti di Monte Tretto

La criminalità organizzata dedita al narcotraffico ha portato...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa