Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Siracusa, intimidazione a giornalista: bruciata l'auto

Cronache Italia

Siracusa, intimidazione a giornalista: bruciata l'auto

di AMDuemila
L'auto di un cronista a fuoco lancia un nuovo messaggio intimidatorio all'informazione in Sicilia. Destinatario è Gaetano Scariolo, 47 anni, che per il Giornale di Sicilia e l'agenzia Italia segue da tempo le operazioni antimafia, le inchieste e i processi a carico delle cosche della provincia di Siracusa. "Non ho idea - dice il giornalista - su chi possa avere organizzato l'incendio della mia auto. Ma sono certo che l'intimidazione ha a che fare con la mia attività professionale". E' la stessa ipotesi sulla quale lavora la polizia che intanto ha deciso di attivare un sistema di protezione per Scariolo. L'incendio è stato appiccato a mezzanotte. Il giornalista aveva parcheggiato la sua Ford Fiesta, che usa raramente, intorno alle 21. Gli attentatori avrebbero seguito le sue mosse, e poco dopo mezzanotte hanno versato liquido infiammabile sul cofano dell'auto. Quindi hanno innescato l'incendio. Scariolo non si e' accorto di nulla. Sono stati i vicini ad avvertire i vigili del fuoco che a loro volta hanno informato il suocero del cronista. Per risalire ai responsabili dell'intimidazione gli investigatori stanno seguendo le tracce dell’attività del giornalista che, finora, non aveva avuto segnali di essere finito sotto "osservazione" della criminalità organizzata. Sarebbe un nuovo episodio di pressione e condizionamento dell'informazione in Sicilia, e in modo particolare di quei giornalisti più impegnati nelle inchieste sulla mafia. "Il peggior risveglio è quello che, il collega e amico Gaetano Scariolo, ha subito questa mattina. Nel corso della notte ignoti hanno dato alle fiamme la sua autovettura. A Gaetano la mia solidarietà e quella di Articolo Ventuno. Sono certo che anche le istituzioni della nostra categoria si stringeranno a lui. Chiediamo agli inquirenti di fare presto. Gaetano, per il Giornale di Sicilia e per l'Agi, si occupa di vicende spinose, di mafie, di corruzione, nella provincia di Siracusa" ha detto il presidente di Articolo 21, Paolo Borrometi all’apprensione della notizia. "Nessuna intimidazione potra' mai fermare il lavoro giornalistico", hanno detto il segretario dell'Assostampa di Siracusa, Prospero Dente e il segretario regionale Roberto Ginex. Vicinanza e sostegno a Gaetano Scariolo, è stata espressa dal Comitato di redazione e dalla direzione del Giornale di Sicilia. "Episodi come questo - si legge in una nota diffusa dalla direzione del Gds - non ci fanno certo recedere dal continuare a raccontare senza sconti e senza compromessi i fatti di cronaca su cui Scariolo e' da sempre impegnato con capacità e imparzialita'". "Un gesto vigliacco che colpisce, evidentemente, un giornalista scomodo perché svolge con serietà e competenza il suo lavoro", dice il sindaco di Siracusa, Francesco Italia. Al cronista sono arrivati numerosi attestati di stima e sostegno: dai sindacati al presidente della commissione regionale antimafia Claudio Fava.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

NUDDU

NUDDU

by Pietro Orsatti

Un’inchiesta giornalistica senza apparente via di uscita e...

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

by Attilio Bolzoni

Un siciliano che è “nel cuore” di un...


FIGLI DEI BOSS

FIGLI DEI BOSS

by Dario Cirrincione

Questo è un libro di storie e di...

IL CASO MOBY PRINCE

IL CASO MOBY PRINCE

by Gabriele Bardazza, Francesco Sanna

Per la prima volta in un libro, i...


AMEN

AMEN

by Antonio Ferrari

L’attentato a Giovanni Paolo II e i molti...

LE ULTIME PAROLE DI FALCONE E BORSELLINO

LE ULTIME PAROLE DI FALCONE E BORSELLINO

by Antonella Mascali

Questo libro raccoglie i principali interventi, le interviste,...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa