Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Polizia: Palermo; a Brancaccio nel ricordo Don Puglisi

Cronache Italia

Polizia: Palermo; a Brancaccio nel ricordo Don Puglisi

Questore Cortese, un quartiere bellissimo che si ribella a mafia
Palermo. Partire dalla periferie. Questo il segnale dato dalla questura di Palermo nel corso della festa per i 167 anni della fondazione del corpo. Da qui la scelta di organizzare la manifestazione a Brancaccio, il quartiere di Don Pino Puglisi. Al teatro del Sole, anfiteatro greco prospiciente il mare, il cuore della manifestazione nello spirito che anima lo slogan "Esserci sempre". La festa è stata organizzata soprattutto per i giovani e per questo sono state invitate numerose scolaresche e associazioni del quartiere che stanno lavorando per un riscatto della periferia. "Vogliamo dire ai ragazzi di ribellarsi alla mafia perché nel farlo ci siamo comunque sempre anche noi - ha detto il questore Renato Cortese - Siamo qui nel ricordo di don Pino Puglisi, ucciso da vile mano mafiosa. Siamo qui per dire che non è morto ma vive nella presenza di questi giovani". "Brancaccio e' un territorio bellissimo - ha aggiunto Cortese - che vuole ribellarsi alla mafia come dimostra la grande partecipazione di oggi dei ragazzi e delle loro famiglie". La festa della polizia è stata anchepuglisi pino web2 un'occasione di bilanci sull'attività svolta dalla questura di Palermo. Dal primo marzo 2018 al 20 marzo 2019, la polizia ha confiscato beni per un valore di 12.730.461 euro. Ammonta invece a oltre 7,6 milioni il valore dei beni sequestrati su proposta del questore di Palermo e ad oltre 6,4 milioni le proposte di sequestri di beni su iniziativa del capo della polizia. Nell'ambito delle misure di prevenzione personale sono stati 40 i provvedimenti di ammonimento per stalking e 102 i Daspo emessi dalla questura. Nel 2018 l'attività della Squadra Mobile di Palermo ha portato al sequestro di 6424 chili di marijuana, 2.200 chili di cocaina e 596 chili di hashish. Sono 1259 le persone arrestate; di queste 534 sono state in flagranza di reato. Sono invece 3961 le persone denunciate. Sempre nel 2018 sono stati commessi 9.543 furti, quattro omicidi, 480 rapine e 64 estorsioni.

ANSA

Foto © Ansa

Le recensioni di AntimafiaDuemila

CASAMONICA, LA STORIA SEGRETA

CASAMONICA, LA STORIA SEGRETA

by Floriana Bulfon

Un documento giornalistico straordinario e di estrema attualità,...

NUDDU

NUDDU

by Pietro Orsatti

Un’inchiesta giornalistica senza apparente via di uscita e...


IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

by Attilio Bolzoni

Un siciliano che è “nel cuore” di un...

FIGLI DEI BOSS

FIGLI DEI BOSS

by Dario Cirrincione

Questo è un libro di storie e di...


IL CASO MOBY PRINCE

IL CASO MOBY PRINCE

by Gabriele Bardazza, Francesco Sanna

Per la prima volta in un libro, i...

AMEN

AMEN

by Antonio Ferrari

L’attentato a Giovanni Paolo II e i molti...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa