Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Strage Bologna: Sarti, ricerca mandanti dovere da parte Stato

Cronache Italia

Strage Bologna: Sarti, ricerca mandanti dovere da parte Stato

sarti giulia c imagoeconomica 0Roma. "Dopo 38 anni dalla strage del 2 agosto, la ricerca dei mandanti è un dovere da parte dello Stato che va attuato con l'impegno di tutti, delle istituzioni, della politica e della società civile". Così, in una nota, il presidente della commissione Giustizia della Camera, Giulia Sarti. "Oggi - prosegue la portavoce - il Presidente Mattarella ha pronunciato parole importanti, ricordando la matrice neofascista dell'attentato, le complicità e i gravissimi depistaggi. Le zone d'ombra che restano da illuminare sono ancora molte, e sono tante le attese per l'esito dell'inchiesta condotta dalla Procura Generale. Molto possiamo aspettarci anche dal processo a carico di Gilberto Cavallini che, come ha sottolineato il presidente dell'Associazione delle Vittime Paolo Bolognesi, può svelare eventuali complicità passate sotto silenzio". "Bonafede, questa mattina da Bologna, ha parlato di uno Stato che troppo a lungo è rimasto in silenzio, negligente. E' ora di uno sforzo condiviso per consegnare finalmente ai cittadini la verità completa su una delle pagine più nere della sua storia. A partire dal nostro impegno a rendere la documentazione sull'attentato realmente trasparente e accessibile, daremo il massimo contributo nelle sedi opportune, affinché tutto sia messo a disposizione della magistratura, dei familiari delle vittime, degli storici e, soprattutto, della coscienza collettiva del Paese. Sarà importante, dare forma il più presto possibile alla riunione operativa con i familiari delle vittime annunciata dal presidente Fico, in occasione della commemorazione odierna. E' soprattutto grazie a loro, ai parenti di chi ha perso la vita alla stazione di Bologna, che non abbiamo mai perso la speranza di raggiungere una giustizia davvero degna di questo nome", ha concluso Sarti.

ANSA

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE ULTIME PAROLE DI FALCONE E BORSELLINO

LE ULTIME PAROLE DI FALCONE E BORSELLINO

by Antonella Mascali

Questo libro raccoglie i principali interventi, le interviste,...

LA MAFIA DEI PASCOLI

LA MAFIA DEI PASCOLI

by Nuccio Anselmo, Giuseppe Antoci

Milioni di euro guadagnati per anni in silenzio...


BLOODY MONEY

BLOODY MONEY

edited by Massimiliano Virgilio

Un sistema di corruzione politica che ruota intorno...

PROFONDO NERO

PROFONDO NERO

by Giuseppe Lo Bianco , Sandra Rizza

Erano gli anni Settanta. Il giornalista De Mauro...


CASAMONICA

CASAMONICA

by Nello Trocchia

È il 20 agosto 2015 quando per la...

UN'AVVENTURA SINDACALE

UN'AVVENTURA SINDACALE

by Anna Vinci

Figlia di madre nubile, nata e cresciuta in...


PECUNIA NON OLET

PECUNIA NON OLET

by Alessandro Da Rold

"Seguite i soldi, troverete la mafia".Giovanni Falcone"Se ‘Vituzzu’...

IN CULO ALLA MAFIA

IN CULO ALLA MAFIA

by Emanuele Cavallaro

È un testimone di giustizia. Che non è...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa