Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Video - Ong, Strada: ''Emergency? Nessuno faccia illazioni. Nei nostri bilanci non sono mai spariti 49 milioni di euro''

Cronache Italia

Video - Ong, Strada: ''Emergency? Nessuno faccia illazioni. Nei nostri bilanci non sono mai spariti 49 milioni di euro''

strada gino video inondadi Gisella Ruccia
Durissimo j’accuse del fondatore di Emergency, Gino Strada, contro il governo e in particolare il ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Ospite di In Onda (La7), Strada difende strenuamente l’operato delle ong: “Se adesso qui in questo studio uno dei tecnici cade per terra e io chiedo aiuto per sollevarlo, di fronte al diniego di qualcuno, mi devo sentire autorizzato a non provare a soccorrerlo? Sulle ong si stanno dicendo bufale e bugie. Un procuratore di tendenze non certo democratiche (Carmelo Zuccaro, ndr) ha fatto un casino sulle ong e non è saltato fuori niente. Io parlo ovviamente per Emergency. E non permetto a nessuno, ministro o non ministro, di fare illazioni e valutazioni sulla nostra integrità morale. Nei bilanci di Emergency non sono mai spariti 49 milioni di euro, tanto per capirci. Le ong”- continua – “non hanno fatto altro che cercare di salvare persone. Ed è quello che dovrebbero fare i governi, prima ancora di decidere come poi sfangarla, smistando i migranti in altri Paesi. Ma siamo pazzi? Questa è inciviltà, questo è il risorgere del fascismo come cultura. Il diritto di essere salvato deve essere garantito a tutti. Se si discute su questo, allora guardiamoci alle spalle, perché questa non è più una società, ma una giungla feroce dove tutti sono contro tutti”. Il medico aggiunge: “Qui siamo proprio nel surreale: chi aiuta sta compiendo un atto criminale. E questa è esattamente la logica del ministro dell’Interno, perché lui si diverte a sputare veleno e odio su tutti, senza la minima ragione. Lo dica chiaro il ministro: Emergency, quando ha fatto attività anche in mare, ha collaborato con gli scafisti. Così lo denuncio domani mattina. Questo è falso e non permetto a nessuno di dare lezioni di moralità a Emergency, che ha curato 9 milioni di persone bene, gratis, con bilanci trasparenti pubblicati su giornali indiscutibili come Il Sole 24 Ore. E arriva un buffoncello che si permette di fare illazioni sulla qualità morale del nostro lavoro? Ma stiamo scherzando?”. E rincara: ” Viviamo in un momento in cui si calunnia e si diffondono notizie false, ma quando l’esempio viene dai vertici dello Stato, e non mi riferisco certamente al presidente della Repubblica, è chiaro che qualcosa poi penetra. C’era un vecchio detto che diceva: “sparla, sparla, qualcosa resta”. Ho visto anche la mia faccia col titolo ‘Radical chic’ sulla copertina della rivista Primato Nazionale, vicina a Casapound. Se tutti quelli di Casapound, insieme, avessero fatto la metà di quello che ho fatto io personalmente e un centesimo o un millesimo di quello che ha fatto Emergency, probabilmente avrebbero qualche motivo per parlare. Altrimenti è meglio che stiano zitti”. Finale stoccata anche al ministro M5s alle Infrastrutture, Danilo Toninelli: “Oggi per un po’ la si è menata coi migranti “facinorosi”. Ma mi chiedo: se dopo tutto quello che hai passato, sei su quel rimorchiatore e uno ti dice che ti devono riportare in Libia, non gli dai un cartone?”.

ilfattoquotidiano.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GIUSTIZIA DIVINA

GIUSTIZIA DIVINA

by Emanuela Provera, Federico Tulli

"In parrocchia arrivò un sacerdote che, a mio...

IL GIORNO DEL GIUDIZIO

IL GIORNO DEL GIUDIZIO

by Andrea Tornielli, Gianni Valente

Il tentato "golpeˮ contro Francesco esplode come "bomba...


PALERMO CONNECTION

PALERMO CONNECTION

by Petra Reski

Palermo Connection inaugura una nuova serie di gialli...

STORIA SEGRETA DELLA ‘NDRANGHETA

STORIA SEGRETA DELLA ‘NDRANGHETA

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

Se un tempo i suoi affiliati andavano a...


UN MORTO OGNI TANTO

UN MORTO OGNI TANTO

by Paolo Borrometi

"Ogni tanto un murticeddu, vedi che serve! Per...

LA BESTIA

LA BESTIA

by Carlo Palermo

2 aprile 1985: l'auto che porta Carlo Palermo...


IL CORAGGIO DI DIRE NO

IL CORAGGIO DI DIRE NO

by Paolo De Chiara

È la drammatica storia di una fimmina ribelle...

ONG

ONG

by Sonia Savioli

Nel Medioevo si cercavano di unifi care territori...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa