Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Bari, inviata Tg1 colpita con uno schiaffo dalla moglie di un boss: e' al pronto soccorso

Cronache Italia

Bari, inviata Tg1 colpita con uno schiaffo dalla moglie di un boss: e' al pronto soccorso

Maria Grazia Mazzola è stata ferita mentre lavorava a un servizio sulla criminalità barese: poco prima aveva intervistato Don Ciotti, a Bari per una manifestazione di Libera. Michele Laforgia (LeU): "E' gravissimo, Bari come Ostia"
di Cenzio Di Zanni
La giornalista del Tg1 Maria Grazia Mazzola è stata aggredita  a Bari, nel quartiere Libertà, mentre intervistava la moglie di un boss. L'inviata sarebbe stata colpita da un violento schiaffo al volto.

A denunciarlo dalla sua pagina Facebook è il candidato alla Camera dei deputati di Liberi e uguali, l'avvocato Michele Laforgia. "Proprio stamattina, al Redentore, si era svolto l'incontro dei ragazzi delle scuole medie con Libera e Don Ciotti. È un atto gravissimo, che avvicina Bari a Ostia", sostiene Laforgia.



Per questo l'avvocato invita i baresi a reagire e a scendere in piazza: "Dobbiamo essere accanto ai cittadini onesti e pacifici del quartiere Libertà, rompere l'assedio
criminale, garantire l'incolumità di chi vive e lavora nelle periferie". Il tam tam sui social network è già partito e per la mattina di domenica 11 febbraio, davanti al Redentore, è in programma una manifestazione.

Ancora non chiare le dinamica dell'aggressione da parte di persone non identificate. La giornalista è attualmente al pronto soccorso del Policlinico di Bari dove si è recato anche il procuratore Giuseppe Volpe.

bari.repubblica.it

A Maria Grazia Mazzola l'abbraccio e la piena solidarietà di tutta la redazione di ANTIMAFIADuemila

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GUERRA NUCLEARE

GUERRA NUCLEARE

by Manlio Dinucci

Sembra di vivere nel film "The day after"...

LE VERITA' NASCOSTE

LE VERITA' NASCOSTE

by Ernesto De Cristofaro

“È [...] maturo il tempo per raccogliere l’esigenza...


IL SUICIDATO

IL SUICIDATO

by Sara Favarò

Il suicidato è un libro intervista ad Angela...

IL BOSS

IL BOSS

by Antonella Beccaria, Giuliano Turone

Il 1974 fu un anno senza ritorno. Un...


IN NOME DEL FIGLIO

IN NOME DEL FIGLIO

by Jole Garuti

Il 6 agosto 1985 la mafia uccise a...

LA VERITÀ SUL PROCESSO ANDREOTTI

LA VERITÀ SUL PROCESSO ANDREOTTI

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

Giulio Andreotti è stato assolto dall’accusa di associazione...


IL LINGUAGGIO MAFIOSO

IL LINGUAGGIO MAFIOSO

by Giuseppe Paternostro

In che modo un'associazione che ha fatto del...

MORTE DEI PASCHI

MORTE DEI PASCHI

by Franco Fracassi, Elio Lannutti

La vicenda che ruota intorno al Monte dei...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia



quarantanni-di-mafia-agg
Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


il ritorno del principe homeSaverio Lodato
Roberto Scarpinato


IL RITORNO DEL PRINCIPE
La criminalità dei potenti
in Italia



ho ucciso giovanni falcone homeSaverio Lodato

HO UCCISO
GIOVANNI FALCONE

La confessione
di Giovanni Brusca