Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Inaugurata scuola antisismica a Falcone e Borsellino

Cronache Italia

Inaugurata scuola antisismica a Falcone e Borsellino

legnini scuola antisismica falcbors c ansaLegnini (Csm), 'importante intitolazione'. Nuova struttura a Montereale (Aq)
L'AQUILA. "Inaugurare una scuola nuova è sempre importante, quando è antisismica e tecnologicamente dotata lo è ancora di più, quando questo evento si coniuga al perseguimento dei valori della legalità, attraverso l'intitolazione a Falcone e Borsellino, è ancora meglio". Così il vice presidente del Consiglio superiore della magistratura, Giovanni Legnini, a Montereale (L'Aquila), Comune montano colpito dai terremoti 2009 e 2016, dove ha inaugurato la nuova scuola elementare e media che ospiterà 160 bambini ma sarà anche struttura sicura di protezione civile in caso di emergenze.
"Un evento di grandissima rilevanza, che dà fiducia alle popolazioni e alle autorità locali colpite da due eventi catastrofici", ha aggiunto Legnini, che ha scoperto la targa che intitola l'edificio ai magistrati uccisi dalla mafia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino assieme al primo cittadino di Montereale, Massimiliano Giorgi.
"Sarà un luogo di memoria condivisa - ha detto il sindaco - Poco fa ho visto una classe di bambini che osservavano la foto dei due giudici e l'insegnante spiegava loro chi fossero. Questo è quello che vogliamo fare, ci sono istituzioni che combattono la mafia in maniera diretta, oggi rappresentate dal vice presidente Legnini e dalle forze di polizia, e chi, come noi, combatterà in maniera indiretta, con la cultura e i valori".
Tra i presenti, il prefetto, Giuseppe Linardi, il vice presidente della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, la senatrice Stefania Pezzopane, il sindaco dell'Aquila, Pierluigi Biondi, assieme ad altri primi cittadini del cratere, il presidente della Provincia, Angelo Caruso, la presidente della Corte d'Appello, Fabrizia Francabandera, i comandanti regionali di Carabinieri e Guardia di finanza e altre autorità.

ANSA

Foto © Ansa

Le recensioni di AntimafiaDuemila

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

by Simona dalla Chiesa

"Un papà con gli alamari" non è una...

DALLA CHIESA

DALLA CHIESA

by Andrea Galli

Giovanissimo incursore durante la Seconda guerra mondiale, dopo...


UNA STRAGE SEMPLICE

UNA STRAGE SEMPLICE

by Nando dalla Chiesa

Capaci. E la sua continuazione, via D'Amelio. Una...

LA MAFIA DIMENTICATA

LA MAFIA DIMENTICATA

by Umberto Santino

I caporioni della mafia stanno sotto la salvaguardia...


IL PATTO INFAME

IL PATTO INFAME

by Luigi Grimaldi

Napoli, la mattina del 27 aprile 1982 un...

CANI SENZA PADRONE

CANI SENZA PADRONE

by Carmelo Sardo

C'è stato un tempo in cui, nella Sicilia...


1992. SULLE STRADE DI FALCONE E BORSELLINO

1992. SULLE STRADE DI FALCONE E BORSELLINO

by Alex Corlazzoli

A pochi giorni dall’anniversario dell’attentato in via D’Amelio,...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia


quarantanni-di-mafia-agg

Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta