Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia La testimonianza di Salvatore Cuffaro al corso di formazione dell'Odg Sicilia. Unci Sicilia: cronisti non hanno nulla da imparare da lui

Cronache Italia

La testimonianza di Salvatore Cuffaro al corso di formazione dell'Odg Sicilia. Unci Sicilia: cronisti non hanno nulla da imparare da lui

cuffaro salvatore incontro unci giornalistiL'ex presidente della Regione è intervenuto ad Agrigento sul tema carcere e informazione
Crea forte imbarazzo e perplessità quanto accaduto ad Agrigento, dove l'ex presidente della Regione Siciliana Salvatore Cuffaro ha preso la parola intervenendo a un corso di formazione organizzato dall’Ordine dei Giornalisti della Sicilia.
La testimonianza dell'ex presidente, pur resa al di fuori del parterre dei relatori invitati, è stata consentita nell'ambito di un incontro che aveva per oggetto il rapporto tra informazione e carcere. Senza entrare nel merito di una sentenza definitiva che affida alle coscienze di ciascuno il libero giudizio storico e umano nei confronti dell'ex presidente della Regione siciliana, è lecito domandarsi quale sia il valore aggiunto di una testimonianza che sarebbe stata certamente più formativa se fosse stata resa da alcune autorevoli voci interne alla categoria stessa. Esempi che, nella nostra terra, purtroppo non mancano. Esempi di cronisti che hanno patito sulla propria pelle la sofferenza del carcere per aver semplicemente e coraggiosamente fatto il proprio dovere. Casi che andrebbero presi in considerazione nel momento in cui si organizza un corso di formazione destinato ai giornalisti e incentrato su tali argomenti.
Pur riconoscendo il diritto costituzionale di parola di Salvatore Cuffaro, mai messo in discussione, il Gruppo siciliano dell'Unci reputa dunque inopportuno e fuori luogo il suo intervento a un corso di formazione per giornalisti, e auspica che ciò non si ripeta. Per la storia politica e sociale che rappresenta, infatti, Salvatore Cuffaro non può essere inteso come un valido esempio da cui i cronisti possano "imparare" alcunché.

unionecronisti.it

In foto: al centro Salvatore Cuffaro. Alla sua destra l'avvocato Salvatore Pennica, alla sua sinistra il moderatore dell'incontro Stelio Zaccaria (da Repubblica.it)

Le recensioni di AntimafiaDuemila

QUEL TERRIBILE ’92

QUEL TERRIBILE ’92

edited by Aaron Pettinari

Di tutti gli anni della nostra storia recente,...

STATO DI ABBANDONO

STATO DI ABBANDONO

by Riccardo Tessarini

L’opera è narrata in prima persona ed è...


GIUSTIZIALISTI

GIUSTIZIALISTI

by Sebastiano Ardita, Piercamillo Davigo

«Noi con le nostre forze di Polizia li...

LA STRATEGIA DELL'INGANNO

LA STRATEGIA DELL'INGANNO

by Stefania Limiti

“Siamo andati in un terreno che non ci...


L'INGANNO DELLA MAFIA

L'INGANNO DELLA MAFIA

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

Di mafia si parla molto, ed è un...

IL SANGUE NON SI LAVA

IL SANGUE NON SI LAVA

by Fabrizio Capecelatro

Dal traffico illecito di rifiuti all’omicidio di Don...


STORIA DI UNA PASSIONE POLITICA

STORIA DI UNA PASSIONE POLITICA

by Tina Anselmi, Anna Vinci

Tina Anselmi ripercorre i momenti più significativi del...

IL BANDITO DELLA GUERRA FREDDA

IL BANDITO DELLA GUERRA FREDDA

by Pietro Orsatti

In questo Paese, dove l’atto di nascita della Repubblica fu...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia


quarantanni-di-mafia-agg

Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta