Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Anniversario piccolo Di Matteo. Porcaro: solo insieme riusciremo a vincere chi ci vuole sottomessi

Cronache Italia

Anniversario piccolo Di Matteo. Porcaro: solo insieme riusciremo a vincere chi ci vuole sottomessi

libera ann di matteo«Un altro anniversario per non dimenticare l’ennesima bella persona che la mafia ha strappato ai suoi affetti. Un altro anniversario che, però, deve farci capire quanto importante sia ricordare in maniera attiva e propositiva, cercando di fare un passo in più verso la costruzione di una comunità veramente partecipe di chi e quanto ci sta accanto”.

Lo afferma Gregorio Porcaro, coordinatore regionale di Libera Sicilia, alla vigilia delle celebrazioni del 21° anniversario dell’omicidio di Giuseppe Di Matteo, ucciso dalla mafia a soli 14 anni.

«E’ importante essere consapevoli del percorso che dobbiamo compiere – prosegue Porcaro – ma sempre in un’ottica di condivisione perché, solo restando uniti e percorrendo insieme questa strada oggi tutta in salita, un giorno riusciremo a liberare noi stessi e la nostra terra da chi vuole tenere tutto e tutti ancora con il capo chino».

E saranno due giorni dedicati al ricordo di Giuseppe Di Matteo, ucciso dalla mafia l’11 gennaio del 1996. Li organizzano il coordinamento di Libera Palermo e il Comune di San Giuseppe Jato, dando vita a diversi momenti volti a compiere un altro passo nella memoria e trasformarla in impegno.

“A Giuseppe che non ha mai chiuso gli occhi perché li ha aperti a noi” è il titolo di questa manifestazione che avrà inizio alle 16 di martedì 10 Gennaio nell’aula Pio La Torre, ex Casa del Fanciullo, in via Vittorio Emanuele, a San Giuseppe Jato, con l'evento conclusivo di "Chi Semina Racconta" , progetto di agricoltura sociale e di rivalorizzazione dell’ex maneggio dedicato alla memoria del piccolo Di Matteo. Alle 19 ci si sposterà in piazza Falcone e Borsellino per la scopertura di una targa commemorativa.

Alle 10 di mercoledì 11 gennaio, invece, al Giardino della Memoria, in Contrada Gambascio, ci si augura che siano in molti a volere ricordare la storia del bambino che ha sconfitto la mafia, visitando il bene confiscato in cui ha trascorso gli ultimi 180 giorni della sua giovane vita.
Sarà anche il momento dedicato agli interventi delle istituzioni, di un laboratorio espressivo e di un confronto  con l’associazione “LiberEssenza”. Sarà presente anche Martino Lo Cascio che presenterà in anteprima nazionale e speciale il suo romanzo, dal titolo "Il giardino della memoria", edito da Mesogea e dedicato proprio al piccolo Giuseppe Di Matteo.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

L'ILLEGALITA' PROTETTA

L'ILLEGALITA' PROTETTA

by Rocco Chinnici

Uno per uno ci scelse: noi magistrati che...

PAOLO BORSELLINO - L'UOMO GIUSTO

PAOLO BORSELLINO - L'UOMO GIUSTO

by Alessandra Turrisi

A 25 anni dalla morte (19 luglio 1992),...


GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO

GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO

by Carlo Sarzana di Sant'Ippolito

Ancora oggi, i misteri fondamentali che gravano sulle...

NOI, GLI UOMINI DI FALCONE

NOI, GLI UOMINI DI FALCONE

by Angiolo Pellegrini

Palermo, gennaio 1981. Quando il capitano Angiolo Pellegrini...


L'ASSEDIO

L'ASSEDIO

by Giovanni Bianconi

Tragico e coinvolgente, "L'assedio" ci riporta a uno...

QUEL TERRIBILE ’92

QUEL TERRIBILE ’92

edited by Aaron Pettinari

Di tutti gli anni della nostra storia recente,...


STATO DI ABBANDONO

STATO DI ABBANDONO

by Riccardo Tessarini

L’opera è narrata in prima persona ed è...

GIUSTIZIALISTI

GIUSTIZIALISTI

by Sebastiano Ardita, Piercamillo Davigo

«Noi con le nostre forze di Polizia li...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia


quarantanni-di-mafia-agg

Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta