Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia E' morto Tullio De Mauro, il cordoglio dell'UNCI

Cronache Italia

E' morto Tullio De Mauro, il cordoglio dell'UNCI

de mauro tullio c ansa toE’ morto a Roma a 84 anni il celebre linguista Tullio De Mauro, docente universitario, già ministro  della Pubblica Istruzione dal 25 aprile del 2000 all’11 giugno del 2001 e presidente della Fondazione Bellonci. Fratello minore del giornalista de L’Ora, Mauro, sequestrato e ucciso dalla mafia il 16 settembre 1970, il professore De Mauro aveva salutato con soddisfazione l’iniziativa dell’Unci che, a tanti anni di distanza dalla scomparsa del congiunto, era riuscita a far collocare una lapide sul luogo del sequestro, in viale delle Magnolie a Palermo.

Per l’occasione al Vice-Presidente nazionale dell’Unci, Leone Zingales, aveva fatto pervenire il seguente messaggio: "Palermo è assai cambiata rispetto alla cupa città spaventata e assoggettata degli anni intorno al 1970. A prezzo carissimo di vite umane Palermo ha trovato in sè la forza di riconoscere il proprio diritto a una vita più libera, più civile. Nè a Palermo, nè in Italia la coscienza si traduce però facilmente in atti che realizzino quel diritto. Il cammino è lungo, la fatica a tratti disperante. E dunque è un atto già significativo, non trascurabile non banale che la città, grazie ai suoi cronisti, grazie al Comune, si ricordi e accetti di ricordare su una pietra durevole chi quel cammino aveva cominciato a percorrere con il suo lavoro di giornalista puntuale e rigoroso".

L’Unione nazionale cronisti italiani esprime il cordoglio per la scomparsa e ne ricorda l’impegno scientifico.

Foto © Ansa/To

Le recensioni di AntimafiaDuemila

SALVATO DA UN MALEDETTO DESTINO

SALVATO DA UN MALEDETTO DESTINO

by Roberto Anteghini, Jonathan Arpetti

Le pagine di questo libro raccontano un’avventura umana...

CAMORRA NOSTRA

CAMORRA NOSTRA

by Giorgio Mottola

«Non chiamatela Camorra. È Cosa Nostra».Questa sorprendente dichiarazione...


ITALICUS

ITALICUS

by Paolo Bolognesi , Roberto Scardova

Troppe cose ancora rimaste in sospeso: enigmi, fatti...

MAFIA. Vita di un uomo di mondo

MAFIA. Vita di un uomo di mondo

by Alfredo Galasso, Angelo Siino

Angelo Siino, «pentito» eccellente e collaboratore di giustizia,...


IL FILO DEI GIORNI

IL FILO DEI GIORNI

by Maurizio Torrealta

«Vedi, sono stati tutti arruolati dentro quella che...

SHAKK

SHAKK

by Antonio Gerardo D'Errico

Shakk è la storia dei nostri tempi. Il...


FARE DEL MALE NON MI PIACE

FARE DEL MALE NON MI PIACE

by Giusy La Piana

Killer, guardaspalle, "ragioniere", fantasma, mediatore, guru dei picciotti,...

I NOSTRI CENTO PASSI

I NOSTRI CENTO PASSI

by AA.VV.

Un'eccezionale testimonianza dei ragazzi delle scuole della "Rete...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia


quarantanni-di-mafia-agg

Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta