Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Strage del 2 agosto 1980. BOLOGNESI, GOVERNO RISPETTI LE PROMESSE! - Firma la petizione!

Cronache Italia

Strage del 2 agosto 1980. BOLOGNESI, GOVERNO RISPETTI LE PROMESSE! - Firma la petizione!

donna che piange durante soccorsi24 luglio 2015
Aspettiamo attuazione legge sulle vittime del terrorismo, quella sul depistaggio e della direttiva sulla declassificazione documenti: raccogliamo firme su Avaaz.org
 
“Renzi, rispetta le promesse!”. E’ lo slogan della petizione a Matteo Renzi, lanciata sul sito Avaaz.org, dal presidente dell’Associazione dei familiari delle vittime della strage del 2 agosto 1980, Paolo Bolognesi, deputato indipendente del PD, che chiede a tutti i cittadini di firmare per condividere questa battaglia. All'appello hanno aderito le associazioni dei familiari delle vittime delle stragi di Piazza Fontana, Piazza della Loggia, treno Italicus, Rapido 904, via dei Georgofili. Bolognesi sottolinea le promesse mancate da parte del Governo su tre questioni: incompleta attuazione della legge in favore delle vittime del terrorismo e delle stragi (la n.206/2004), la mancata approvazione della legge sul depistaggio – passata alla Camera ma ferma in Senato – e la lacunosa applicazione della direttiva Renzi per la declassificazione e il deposito all’Archivio di Stato dei documenti sulle stragi da parte di ministeri e servizi segreti. “Credevamo di assistere alla svolta di un Parlamento, di un Governo che dopo decenni si era accorto della sua storia, fatta di morti per stragi e terrorismo”, scrive nella petizione Bolognesi. “Di essere testimoni del fatto che i ‘tempi fossero maturi’ per cambiare, per invertire il senso di questo perverso e inquietante sistema che nega alle vittime pure i risarcimenti”. “Noi non ci arrendiamo. Ieri come oggi”, scrive Bolognesi e chiede a tutti i cittadini di sostenere questa battaglia firmando la petizione lanciata su Avaaz.org perché il Governo rispetti le promesse fatte ai familiari delle vittime della strage di Bologna.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa