Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Sostieni AntimafiaDuemila con Pay Pal

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Puglia Mafia: confermate condanne in Cassazione contro Sacra Corona Unita, 4 arresti

Rassegna Stampa

Mafia: confermate condanne in Cassazione contro Sacra Corona Unita, 4 arresti

Brindisi. Dalle prime ore dell'alba, a Brindisi, agenti della Direzione investigativa antimafia di Lecce e Bari stanno eseguendo quattro provvedimenti emessi dalla Procura Generale della Repubblica di Lecce a carico di altrettante persone, condannate in via definitiva per reati a vario titolo attinenti all'associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione, stupefacenti, porto e detenzione di armi, danneggiamento, incendio e furto. La Suprema Corte di Cassazione, respingendo i ricorsi dei legali degli imputati, ha confermato le condanne inflitte dalla Corte d'Appello di Lecce che, quindi, sono diventate definitive. Viene posta così fine alla vicenda processuale scaturita da una complessa azione investigativa, effettuata dalla Sezione Operativa Dia di Lecce, che nell'ottobre 2007 sotto il nome di operazione 'Berat-Dia' condusse al loro arresto per le stesse ipotesi delittuose. Si tratta dell'organizzazione mafiosa capeggiata da Giuseppe Raffaele Brandi, già esponente di spicco della Sacra corona unita negli anni '90, clan dominante nella città di Brindisi e particolarmente attivo nel traffico di sostanze stupefacenti con l'Albania, nonché nell'attività di taglieggiamento ai danni di imprenditori commerciali. I quattro arrestati sono Raffaele Giuseppe Brandi 64 anni, Francesco Giovanni Brandi, 50, Enrico Colucci, 65, Antonio Lococciolo, 69, tutti di Brindisi.

AdnKronos

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

by Rocco Sciarrone, Luca Storti

Le mafie continuano a prosperare sia nelle zone...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

by Giorgio Bongiovanni

Le particolarità di questo libro 1. E’ la prima...


PIAZZA FONTANA. IL PROCESSO IMPOSSIBILE

PIAZZA FONTANA. IL PROCESSO IMPOSSIBILE

by Benedetta Tobagi

Il racconto rigoroso e appassionante del grande processo...

DEPISTATO

DEPISTATO

by Giuseppe Lo Bianco , Sandra Rizza

In queste pagine è raccontato il depistaggio di...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa