Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Puglia Video - Bari. Duro colpo inferto alla criminalità organizzata

Rassegna Stampa

Video - Bari. Duro colpo inferto alla criminalità organizzata

comando legione cara pugliaA poca distanza dalla sua recente scarcerazione, arrestato nuovamente il boss dei boss Savino Parisi.
I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo gli hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte d’Appello di Bari, su richiesta della locale Procura Generale della Repubblica. Si tratta di una vicenda estorsiva, scoperta dai Carabinieri, consumata nel 2009 ai danni di due grossi imprenditori edili della provincia, mediante il pagamento di ben 100 mila euro in orologi di pregio ed altri gioielli.
Nella tarda serata di ieri, i militari dell’Arma hanno nuovamente fatto scattare le manette ai polsi  di Savino Parisi, il boss dei boss di Japigia, popoloso quartiere del capoluogo.
Seppure i fatti risalgano al 2009, il provvedimento cautelare, emesso dall’Autorità Giudiziaria, è frutto di una mai interrotta pressione dei Carabinieri sul potente clan Parisi, da cui sono emersi la non esclusione delle esigenze cautelari ed il pericolo di reiterazione del grave delitto contestato, che hanno fatto ritenere sussistente la necessità dell’odierno provvedimento cautelare in carcere.
La vicenda è appunto del 2009, quando il potente boss, appena uscito dal carcere, si interessò fattivamente di una implacabile storia di usura, praticata, tra l’altro, da elementi del suo clan ai danni di due importanti imprenditori di Triggiano (BA). Nell’occasione, recandosi personalmente dalle vittime, avrebbe assicurato, mediante la sua intercessione, la cessazione della vessazione usuraria e la sospensione degli insostenibili interessi praticati (ben quasi il 500%). L’usura ebbe infatti termine, ma, in cambio, il boss avrebbe ricevuto preziosi ed orologi di lusso per un valore totale di circa 100 mila euro.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa