Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Puglia Avviso Pubblico esprime solidarietà alla cooperativa "Terre di Puglia" e condanna l'atto di intimidazione mafiosa attuato nei suoi confronti

Rassegna Stampa

Avviso Pubblico esprime solidarietà alla cooperativa "Terre di Puglia" e condanna l'atto di intimidazione mafiosa attuato nei suoi confronti

bene-confiscato-libera terra25 giugno 2014
Avviso Pubblico esprime piena solidarietà ai giovani della cooperativa “Terre di Puglia – Libera Terra”, nata sui terreni confiscati al boss di Turatano, Salvatore Buccarella, e condanna fermamente l’increscioso atto intimidatorio di tipo mafioso verificatosi nei loro confronti.

“Esprimiamo massima vicinanza e solidarietà a chi tutti i giorni in quei luoghi lavora per affermare e ristabilire i valori della legalità e della trasparenza”, ha dichiarato il Coordinatore del Gruppo di Lavoro di Avviso Pubblico sui beni e aziende confiscate, Gabriele Santoni. “Non saranno certamente questi atti intimidatori a fermarli, anzi. Episodi di questo tipo dimostrano che le mafie, ricorrendo a gesti violenti, temono l’azione di legalità e di cittadinanza e si sentono attaccate e impoverite. Siamo sulla strada giusta; le mafie vanno combattute sul terreno della legalità, continuando a sottragli con ogni mezzo il controllo del territorio e delle loro attività criminose”.

“Si tratta dell’ennesimo vile atto intimidatorio”, ha affermato Cosmo Damiano Stufano, Coordinatore regionale pugliese di Avviso Pubblico e membro del Comitato Direttivo. “In questi momenti dobbiamo fare in modo che loro non si sentano soli in questa battaglia, stando al loro fianco ed organizzando delle iniziative che richiamino a raccolta tutti coloro che hanno a cuore il ristabilimento della legalità”.

Il Coordinatore Nazionale di Avviso Pubblico, Pierpaolo Romani, ha contattato telefonicamente il Presidente della Cooperativa, Alessandro Leo, per esprimere la solidarietà e il sostegno di tutta la rete nazionale degli enti locali antimafia e per capire quello che è realmente successo e cosa poter fare insieme.

Avviso Pubblico chiede alle Autorità competenti di adoperarsi per garantire e proteggere il lavoro prezioso di rinascita dei territori portato avanti dai giovani della Cooperativa “Terre di Puglia – Libera Terra” e per individuare e sanzionare, secondo le previsioni di legge, gli autori di questo vile episodio intimidatorio.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...


PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa