Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Campania Camorra: bombe del clan nel garage, 3 misure cautelari

Rassegna Stampa

Camorra: bombe del clan nel garage, 3 misure cautelari

Per boss, armiere e suo zio. Contestata associazione mafiosa
Napoli. Appartenevano al clan Contini, in particolare a Ciro Contini, i due ordigni, trovati dalla Polizia di Stato in un garage perquisito nell'ambito delle indagini che hanno portato all'arresto di tre persone, ritenute legate al clan (uno dei quali destinatario del provvedimento notificato oggi), in precendenza trovati in possesso di armi usate in un raid contro i rivali Mazzarella. La Squadra Mobile della Questura di Napoli ha notificato un'ordinanza di custodia cautelare a Ciro Contini, ritenuto elemento di vertice dell'omonimo clan, già in carcere, a Stefano Mattarello (a cui è riconducibile il garage, usato anche come covo) anche lui già detenuto, e a Giuseppe Sarnataro, zio di Mattarello. A coordinare le indagini è stata la Direzione Distrettuale Antimafia partenopea. L'attività investigativa, supportata anche dal monitoraggio dei colloqui in carcere e dalle videoriprese del sistema di videosorveglianza installato nei pressi del garage, ha consentito di contestare agli indagati l'associazione mafiosa. E' stato proprio grazie ai colloqui in carcere che è stato possibile fare luce al presunto coinvolgimento di Sarnataro.

ANSA

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DEPISTATO

DEPISTATO

by Giuseppe Lo Bianco , Sandra Rizza

In queste pagine è raccontato il depistaggio di...

TI MANGIO IL CUORE

TI MANGIO IL CUORE

by Carlo Bonini, Giuliano Foschini

Un'inchiesta sull'abisso non ancora esplorato della Società foggiana,...


IL LIBRO NERO DELLA LEGA

IL LIBRO NERO DELLA LEGA

by Giovanni Tizian, Stefano Vergine

La truffa milionaria ai danni degli italiani, le...

IL LATO OSCURO DELLA MAFIA NIGERIANA IN ITALIA

IL LATO OSCURO DELLA MAFIA NIGERIANA IN ITALIA

by Fabio Federici

Oggi la presenza della Mafia Nigeriana in Italia...


LA PAURA NON PERDONA

LA PAURA NON PERDONA

by Luigi Leonardi

Come si combatte dall’interno il sistema in cui...

DA SALVATORE GIULIANO A LUCIANO LIGGIO

DA SALVATORE GIULIANO A LUCIANO LIGGIO

by Vincenzo Cuomo, Gianfranco Milillo

In un paese come l’Italia, in cui è...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa