Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria Operazione 'Cemetery boss', Bombardieri: '''Ndrangheta intero settore edilizia''

Rassegna Stampa

Operazione 'Cemetery boss', Bombardieri: '''Ndrangheta intero settore edilizia''

di AMDuemila - Video
"Quella che ha portato agli arresti di oggi è un'inchiesta che dimostra che la 'Ndrangheta ha la capacità di condizionare l'intero settore dell'edilizia, pubblica e privata, non soltanto in Calabria ma nell'intero Mezzogiorno, esercitando un vero e proprio monopolio con metodi imbonitori, corruttivi e violenti allo stesso tempo, tanto da scoraggiare sul nascere ogni iniziativa imprenditoriale nell'edilizia che non passi sotto il suo controllo e che non riceva il suo assenso". E’ così che ha commentato all’Ansa l’operazione 'Cemetery boss' di ieri, il procuratore capo di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, eseguita dalla Squadra mobile del capoluogo calabrese. "Ciò, evidentemente - ha aggiunto Bombardieri - compromette le regole del libero mercato e dimostra, come emerso dall'indagine, che la 'Ndrangheta esercita un ruolo significativo relazionandosi con una vasta area della società e ponendosi come diretta interlocutrice, come nel caso specifico, per la fornitura di servizi pubblici come i cimiteri”. Secondo il magistrato “un altro elemento che emerge dall'inchiesta è che la ‘Ndrangheta a Reggio Calabria continua ad essere organizzata per zone di influenza, per ‘locale’, all'interno del quale si esplicano le attività illecite e criminali riconducibili a ‘famiglie’, in questo caso i Rosmini-Zindato, che, dopo essersi schierate su fronti opposti durante l'ultima guerra di 'Ndrangheta, dinanzi agli "affari" ritrovano pacificazione e ricchezza". "La Procura distrettuale di Reggio Calabria, unitamente alle Polizie giudiziarie con cui lavora a stretto contatto - ha concluso il pm - continuerà a esercitare tutti i controlli consentiti dalla legge affinché si garantiscano le libertà di ognuno e gli interessi dell'intera comunità”.

ARTICOLI CORRELATI

’Ndrangheta: le mani della cosca Rosmini sul cimitero Modena, 10 arresti

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa