Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria 'Ndrangheta: processo ''Bagliore'', 7 ergastoli in Cassazione

Rassegna Stampa

'Ndrangheta: processo ''Bagliore'', 7 ergastoli in Cassazione

di AMDuemila
Si è concluso con sette condanne all'ergastolo ed un annullamento con rinvio della sentenza d'appello il processo "Bagliore" che vedeva alla sbarra dei calabresi legati alla 'Ndrangheta vibonese e catanzarese trapiantati in Lombardia. La sentenza è stata emessa dalla quinta sezione penale della Cassazione. L'operazione, scattata l'11 aprile 2011, aveva fatto luce su 20 anni di storia criminale sull'asse Calabria-Lombardia e sugli omicidi "eccellenti" dell'ex capo della "cupola" lombarda della 'Ndrangheta, Carmelo Novella, originario di Guardavalle (Cz), ucciso il 14 luglio 2008 a San Vittore Olona, di Antonio Tedesco, pure lui di Guardavalle, ucciso il 27 aprile 2009 in provincia di Como, e di Rocco Stagno, di Monterosso Calabro (Vv), scomparso il 25 marzo 2009 in Lombardia. Per l'omicidio di Rocco Stagno, la condanna all'ergastolo interessa i fratelli Rocco e Francesco Cristello, di 56 e 49 anni, di San Giovanni di Mileto (Vv); Claudio Formica, 54 anni, di San Giovanni di Mileto; Leonardo Prestia, 46 anni, e Massimo Zanchin, 44 anni, di Cessaniti (Vv). Per l'omicidio Novella l'ergastolo interessa Cristian Silvagna, 46 anni, di Bollate (Mi), mentre per l'omicidio Tedesco carcere a vita per Sergio Sestito, 51 anni, di Palermiti (Cz). Unico annullamento con rinvio (per l'omicidio Stagno) quello incassato da Francesco Elia, 46 anni, di San Giovanni di Mileto, difeso dagli avvocati Aricò, Porcelli e Monteleone. Per lui sarà necessario un nuovo processo d'appello.

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

by Gherardo Colombo

La grande avventura della Costituzione nel racconto dell'ex...

LA CASA DI PAOLO

LA CASA DI PAOLO

by Marco Lillo, Sara Loffredi

Lorenzo ha quindici anni, frequenta la seconda liceo...


DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa