Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria Operazione Edera: scarcerato Giuseppe Cortese

Rassegna Stampa

Operazione Edera: scarcerato Giuseppe Cortese

Annullata dal Tribunale del Riesame di Reggio Calabria, a scioglimento della riserva assunta all’udienza del 23 luglio 2019, anche l’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Giuseppe Cortese, originario di Gioia Tauro (RC).
Il prevenuto era stato arrestato lo scorso 14 giugno a Maçon (Francia) a poche ore dall’esecuzione delle ordinanze disposte nei confronti degli ulteriori 30 indagati dell’operazione “Edera”.
In particolare il Cortese, non rinvenuto in Italia, era stato arrestato all’estero in conseguenza dell’esecuzione di un mandato d’arresto europeo emesso dall’A.G. Italiana.
A seguito del perfezionamento della procedura di estradizione (nella quale il Cortese chiariva di trovarsi in Francia per ragioni di lavoro e prestava il proprio consenso all’immediata consegna alle autorità italiane), l’arrestato veniva consegnato all’A.G. Italiana e ristretto presso la Casa Circondariale di Roma - Rebibbia, dalla quale poi veniva definitivamente scarcerato a seguito dell’accoglimento del riesame proposto dai difensori di fiducia (Avv.ti Giampaolo Picardi del foro di Napoli e Davide Vigna del foro di Palmi) al suo rientro in Italia.
Il Collegio Reggino, infatti, a fronte dei chiarimenti offerti dai legali ed analogamente a quanto già disposto in precedenza nei confronti di altre posizioni processuali coinvolte nella medesima operazione, ha ritenuto insussistenti le condizioni per mantenere la custodia carceraria dell’indagato, disponendone l’immediata liberazione.
Il Cortese sarà pertanto chiamato a rispondere dei fatti contestatigli a piede libero.

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa