Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria Eolico: Cassazione annulla confisca parco Isola Capo Rizzuto

Rassegna Stampa

Eolico: Cassazione annulla confisca parco Isola Capo Rizzuto

cassazione corte

Legali titolare, dimostrata assoluta estraneità a cosca Arena

Catanzaro. La Corte di Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza di confisca emessa dalla Corte d'Appello di Catanzaro, sezione misure di prevenzione, del parco eolico "Wind farm" di Isola Capo Rizzuto.
La decisione è stata adottata, dopo alcune ore di camera di consiglio, in accoglimento del ricorso avanzato dai titolari del parco eolico, tra i più grandi d'Europa, tra i quali c'era Carmine Megna, difeso dagli avvocati Piero Chiodo e Carmine Mancuso. "E' stata dimostrata - spiegano i due legali - l'assoluta estraneità dei proprietari del parco eolico a qualsiasi cointeressenza mafiosa con il clan degli Arena e, in particolare, l'assoluta liceità dei finanziamenti ricevuti da banche tedesche e non da presunte cosche mafiose". Il provvedimento di confisca era stato emesso nel maggio 2017 dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Catanzaro su richiesta del procuratore Nicola Gratteri, dell'aggiunto Vincenzo Luberto e del pm Domenico Guarascio ed era stato eseguito dai finanzieri del Nucleo di polizia tributaria-Gico di Catanzaro. La confisca era stata disposta nei confronti di Pasquale Arena, nipote del capo dell'omonima cosca Nicola e fratello del boss Carmine, ucciso a colpi di bazooka in un agguato nel 2004. Secondo l'accusa, il parco sarebbe stato da ricondurre alla cosca tramite Pasquale Arena, funzionario del Comune di Isola Capo Rizzuto.

ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa