Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria 'Ndrangheta: irreperibili 2 fratelli dopo condanna ergastolo

Rassegna Stampa

'Ndrangheta: irreperibili 2 fratelli dopo condanna ergastolo

Pasquale e Domenico Bonavota sono presunti capi omonima cosca
Sant'Onofrio (Vibo Valentia). Si sono resi irreperibili i fratelli Pasquale e Domenico Bonavota, presunti capi dell'omonima cosca di 'ndrangheta di Sant'Onofrio, dopo la condanna all'ergastolo comminatagli venerdì scorso dal Gup distrettuale di Catanzaro, a conclusione del processo col rito abbreviato, denominato "Conquista", per gli omicidi di Raffaele Cracolici e Domenico Di Leo, avvenuti, rispettivamente, il 4 giugno del 2004 e il 12 luglio del 2005. Pasquale e Domenico Bonavota non sono stati trovati dai carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia nel momento dell'esecuzione dell'ordine di carcerazione emesso a loro carico a seguito della sentenza. Sono stati trovati, invece, altri due imputati dello stesso processo condannati anche loro al carcere a vita, Nicola Bonavota, fratello di Pasquale e Domenico, ed Onofrio Barbieri. Nel processo "Conquista" Pasquale Bonavota è stato condannato sia per l'omicidio di Di Leo che per quello di Raffaele Cracolici, mentre il fratello Domenico ha dovuto rispondere soltanto dell'uccisione di Di Leo. E' la seconda volta che Domenico Bonavota si rende irreperibile. La prima risale al 2008 quando il presunto boss sparì dopo la sentenza del processo "Uova del drago". L'uomo per qualche mese fece perdere le sue tracce fino a quando non fu arrestato a Genova nell'estate dello stesso anno.

ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa