Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria 'Ndrangheta: faide al nord, confermati 8 ergastoli a Milano

Rassegna Stampa

'Ndrangheta: faide al nord, confermati 8 ergastoli a Milano

Appello 'bis' su 3 omicidi. Per imputato pena ridotta a 12 anni
Milano. La Corte d'Assise d'appello di Milano ha confermato otto dei nove ergastoli che vennero inflitti, assieme ad altri quattro già definitivi, anche in secondo grado nel processo con al centro tre omicidi, tra cui quello del boss Carmelo Novella, avvenuti tra il 2008 e il 2009 per faide interne ai clan della 'ndrangheta radicati in Lombardia. La sentenza è stata emessa nel processo d'appello 'bis' scaturito dall'annullamento con rinvio di quelle nove condanne per un nuovo giudizio, che era stato deciso dalla Cassazione nel febbraio del 2016.
In particolare, la Corte, come chiesto dal sostituto pg Galileo Proietto, ha confermato gli ergastoli per Rocco Cristello, Francesco Cristello, Francesco Elia, Claudio Formica,
Leonardo Prestia, Massimiliano Zanchin, Christian Silvagna e Sergio Sestito, riducendo o cancellando, a seconda delle posizioni, soltanto l'isolamento diurno data la prescrizione di alcuni capi di imputazione. La pena di Domenico Tedesco, invece, è passata dall'ergastolo ai 12 anni comminati oggi. Nel 2013 con una storica sentenza sulla presenza della mafia calabrese al nord erano stati inflitti 15 ergastoli, a vario titolo, per i tre omicidi e poi nel giugno 2014 in appello erano state confermate 13 condanne al carcere a vita, mentre per altri imputati erano state ridotte le pene. Infine, la Suprema Corte due anni e mezzo fa annullò con rinvio l'ergastolo per sette imputati per l'omicidio del marzo
2009 di Rocco Stagno, il cui cadavere, mai ritrovato, sarebbe stato dato in pasto ai maiali. Vennero confermati 4 ergastoli (altri due, invece, annullati con rinvio) inflitti, a vario titolo, per la morte di Novella, freddato nel luglio 2008 in un bar perché voleva rendere autonoma la 'ndrangheta lombarda dalla 'casa madre' calabrese, e per l'omicidio di Antonio Tedesco, ammazzato nell'aprile 2009 e poi sepolto all'interno di un maneggio. Nel suo intervento il pg aveva fatto notare che la Cassazione aveva chiesto solamente di colmare alcune lacune nelle motivazioni delle condanne e che non era in discussione la
"attendibilità" del pentito Antonino Belnome che fece riemergere quei casi di 'lupara bianca'. Le motivazioni della sentenza dell'appello 'bis' tra 90 giorni.

ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa