Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria 'Ndrangheta: condannato fatto allenatore, arrestato dopo gara

Rassegna Stampa

'Ndrangheta: condannato fatto allenatore, arrestato dopo gara

Ai domiciliari per violazioni norme sorveglianza speciale
Reggio Calabria. Natale Ianni', di 50 anni, condannato in appello per associazione mafiosa a 9 anni, 6 mesi e 20 giorni di reclusione, allenatore della squadra di calcio "Asd ReggioMediterranea", società militante nel campionato di eccellenza calabrese, e' stato arrestato dagli agenti delle volanti della Questura reggina a conclusione dell'incontro di calcio contro lo Scalea disputata l’altroieri pomeriggio. L'uomo - del cui arresto scrive ieri il Quotidiano del sud - è stato sorpreso tra il pubblico a suggerire la tattica ai suoi giocatori in violazione delle norme sulla sorveglianza speciale cui era sottoposto e che vietano la partecipazione a manifestazioni sportive.
Ianni', condannato perché ritenuto partecipe della cosca di 'ndrangheta Caridi-Borghetto-Zindato, quindi, a conclusione dell'incontro, è stato condotto in questura per accertamenti e poi arrestato e posto ai domiciliari in attesa delle determinazioni della magistratura.
Nei giorni scorsi, il massmediologo Klaus Davi, dopo avere saputo dell'ingaggio da parte della societa'à Asd  Reggio Mediterranea di Ianni' come allenatore, aveva sollecitato
l'intervento della Figc. Il contratto di allenatore è giunto dopo che la Corte d'Appello di Reggio Calabria, in attesa delle decisioni della Cassazione, lo aveva autorizzato, con il fine del reinserimento lavorativo, a riprendere la guida tecnica della squadra con l'accordo dei dirigenti della società, pur non potendo partecipare a manifestazioni pubbliche perché sottoposto anche a sorveglianza speciale.

ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa